Novellara, “Educare con lo sport: una sfida possibile”


Cecilia-Camellini“Educare allo sport: una sfida possibile” è il titolo del convegno organizzato dall’assessorato allo sport di Novellara che si svolgerà sabato 12 ottobre al Teatro Franco Tagliavini all’interno della Rocca dei Gonzaga.

L’iniziativa, organizzata in collaborazione con le Associazioni Sportive, l’Istituto Comprensivo, il Centro per le Famiglie Bassa Reggiana, nasce dalla volontà congiunta di riunire intorno ad un tavolo le associazioni sportive, la scuola, le famiglie e l’amministrazione pubblica al fine di elaborare una “Carta Etica dello Sport” che evidenzi l’attenzione che la comunità intende rivolgere ai propri giovani. “Dobbiamo sentirci tutti insieme responsabili di come avviamo i nostri ragazzi allo sport” dice l’assessore allo sport Maria Ghizzi “è uno degli elementi, insieme a scuola e famiglia che maggiormente influiscono sull’educazione e sulla disciplina di bambine e bambine. Avvia al rispetto, alla costanza, al gioco di squadra, alle vittorie e alle sconfitte, al sacrificio giusto per ottenere dei risultati. L’obiettivo della giornata di lavori è quello di impegnarci tutti insieme a preservare comportamenti corretti e sani dello sport e ringrazio sin da ora tutte le associazioni sportive che hanno collaborato a questo progetto”.

Renzo-UlivieriA sostenere l’iniziativa ci saranno esponenti del mondo sportivo, che saranno intervistati dalla giornalista Margherita Grassi. Hanno già dato conferma: Cecila Camellini, nuotatrice non vedente e Gianni Scotti che porteranno la loro personale visione dello sport al di là delle disabilità; l’ex pallavolista olimpionica Julie Vollersten e al nuotatore carpigiano Gregorio Paltrinieri che si inseriranno sul valore dell’educazione tra sport e scuola; l’ex allenatore Renzo Ulivieri che interverrà sull’influenza dei media ed infine lo psicologo specializzato in prestazione sportiva Pietro Trabucchi che parlerà degli effetti dell’educazione sportiva sullo sviluppo della personalità dei giovani.

Gregorio-PaltrinieriInterventi importanti che saranno arricchiti dalla restituzione di un video-intervista a genitori e giovani realizzato dal Centro Famiglie Bassa Reggiana.

Nel pomeriggio alle ore 15.00 si formeranno tre gruppi eterogenei formati da genitori, alunni e istituzioni per elaborare progetti e carte etiche da far sottoscrivere all’avvio di ogni anno scolastico per educare ed impegnare tutti alla valorizzazione dello sport in modo etico e corretto. Alle 17.30 tali progetti saranno presentati formalmente per una condivisione.