Bruno Orlandini, per 40 anni Presidente del Circolo Amici della Lirica Franco Tagliavini, è morto nella sua abitazione di Novellara dopo una lunga malattia. Postino di professione e profondamente appassionato di opera, aveva fondato il gruppo Amici della Lirica dedicandolo all’artista Franco Tagliavini di Novellara. Con questa associazione era stato presente nei teatri di tutto il mondo organizzando anche voli charter per portare i soci agli spettacoli del Metropolitan di New York e del Covent Garden di Londra.

Promotore instancabile di viaggi culturali è stato un faro per la cultura musicale della sua città anche organizzando, nel delizioso teatro della Rocca, una serie infinita di Concerti ai quali hanno partecipato i più illustri artisti lirici da Giulietta Simionato ad Alida Ferrarini, Paoletta Marrocu, Sonia Ganassi, Raina Kabaiwanska, Orazio Mori e al flautista Andrea Griminelli, tutti premiati con la Rocca d’Oro, un ambito riconoscimento istituito dallo stesso Orlandini. E a lui si deve anche la storica serata al Comunale di Reggio Emilia quando festeggiò i cento anni del mitico soprano Zita Fumagalli Riva che ha trascorso la sua vecchiaia a Novellara, ospite di Franco Tagliavini, uno dei suoi piu’ illustri allievi.

Uomo di grande vitalità e profondamente religioso, Bruno Orlandini si era distinto anche per il volontariato che lo portava al servizio degli anziani e dei portatori di handicap.

Da tempo ammalato, aveva dovuto abbandonare la guida della sua associazione musicale negli ultimi anni. I funerali si svolgeranno domani, giovedì 19 settembre, nel Duomo di Novellara.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013