carabinieri20E’ costata cara la serata “brava” per un modenese che, oltre a tutta una serie di conseguenze a lui contestate per essere stato sorpreso alla guida dell’auto dopo aver fatto uso di bevande alcoliche, si vedrà confiscare la fiammante BMW 520 D acquistata da circa un mese, del valore di circa 50.000 euro. La condotta zigzagante tenuta l’altra sera lungo la provinciale 486 non è passata inosservata ad una pattuglia dei carabinieri della Stazione di Castellarano che, in località Roteglia, fermava l’autovettura. I motivi di tale condotta di guida sono stati subito chiariti dal pre-test e successivamente dall’alcoltest entrambi con risultati positivi. Con l’accusa di guida in stato d’ebbrezza i Carabinieri della Stazione di Castellarano hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 45enne di Modena risultato condurre l’autovettura con un tasso alcol emico pari a 2,00 g/l di ben tre volte superiore quello limite consentito. Per lui denuncia per guida in stato d’ebbrezza, sequestro della fiammante BMW 520 D che sarà confiscata in quanto di sua proprietà e ritiro della patente per la successiva sospensione per circa un anno. Provvedimenti a cui seguirà, in caso di condanna penale, la maxi multa prevista sino ad un massimo di 6.000 euro circa.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013