furto-motoDopo aver infranto la vetrata della rivendita di motocicli Beppe Moto, in Via Colombana di Boretto,  hanno rubato una decina di costosi motocicli enduro e cross e motocross, svariato abbigliamento per motociclisti da corsa, un monitor da computer e vari attrezzi dall’officina per un controvalore nell’ordine di oltre 30.000 euro. La refurtiva è stata quindi caricata su un furgone a bordo del quale i malviventi si sono dileguati. Il rumore cagionato per il compimento della spaccata non è passato inosservato ai cittadini che hanno lanciato l’allarme al 112 dei Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Emilia segnalando il raid furtivo e dando indicazioni sul furgone in fuga. Nella bassa reggiana, anche a cavallo con la limitrofa provincia di Parma con i colleghi parmensi in ausilio a quelli reggiani, scattava una vasta ricerca del mezzo in fuga anche attraverso l’intensificazione delle principali arterie stradali afferenti al comune di Boretto. In tale frangente le pattuglie delle Stazioni di Boretto e Poviglio, supportate dai colleghi del Nucleo Radiomobile di Guastalla e dai Carabinieri di Parma , intercettavano lungo via Romana il furgone segnalato al 112 con a bordo due persone. Ne scaturiva un inseguimento che si concludeva in Via Diaz dove i carabinieri raggiungevano il furgone. Il conducente veniva bloccato prima che riuscisse a scendere dall’auto mentre il complice gettatosi durante la fuga riusciva dileguarsi nonostante la caccia all’uomo scatenata tra le province di Reggio Emilia e Parma. Il fermato, identificato in un cittadino rumeno 28enne, ala luce della flagranza di reato veniva arrestato con l’accusa di furto aggravato. La refurtiva del valore di oltre 30.000 euro, in parte purtroppo danneggiata dai ladri durante la fuga, veniva interamente recuperata e restituita al commerciante derubato.

 

 

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013