Fabio Filippi: porte PDL spalancate alle donne dell’UDC


Dalla stampa abbiamo appreso che alcune donne reggiane iscritte all’Udc e precisamente Francesca Rivi, Cinzia Cagni, Iris Sassi, Stefania Violi, Anna Zimondi, Emanuela Baroni, Laura Aravecchi e Gloria Ferri, hanno scritto una lettera affermando: “Vogliamo esprimere la nostra grande amarezza per l’esito delle elezioni amministrative. Complimenti per il risultato elettorale nei Comuni di Collagna e Casina: nemmeno un “nostro” rappresentante! Un’attenzione particolare merita poi il Comune di Castellarano, dove il “terzo Polo” non si è aggiudicato neanche un seggio in Consiglio comunale! Squallide e veramente assurde le attenuanti per un tale insuccesso”. Tutto ciò con buona Pace del Fli che parla di ottimo risultato del terzo Polo a Castellarano.

Il quadro descritto da queste signore, iscritte all’Udc, è quello di un partito senza dialogo e confronto dove le donne contano ben poco.

Quando la coalizione di centrodestra, che comprendeva anche l’Udc, ha vinto le elezioni amministrative a Guastalla e a Viano non ha esitato ad eleggere l’amica Assunta Spadoni alla carica di Vice sindaco.

La coalizione di centrodestra formata dalla Pdl e dalla Lega, alle ultime elezioni amministrative ha avuto il coraggio di candidare a Sindaco dei Comuni di Casina, San Martino in Rio e Castellarano, tre donne: Maria Alberta Ferrari a Casina, Maura Catellani a Rio Saliceto e Francesca Carlotti a Castellarano.

Questa scelta dimostra che il centrodestra, sostiene ed incoraggia la partecipazione delle donne alla vita politica, non come ciliegine di contorno, ma come protagoniste.

Anche se queste candidature non hanno condotto ai risultati sperati per il centrodestra, siamo orgogliosi di averle appoggiate e siamo certe che sapranno svolgere al meglio il compito che le aspetta, guidare l’opposizione.

A queste iscritte all’Udc apriamo le porte del Pdl, certi che potranno trovare lo spazio necessario ad una loro valorizzazione politica.

(Fabio Filippi)