‘Un riconoscimento ufficiale del distretto per una governance efficace’: nota del Sindaco di Fiorano


Il sindaco di Fiorano Modenese Claudio Pistoni ha partecipato questa mattina a Roma alla presentazione del secondo rapporto dell’Osservatorio Nazionale dei Distretti Italiani, con l’obiettivo di approfondire alcuni temi emersi nei woorkshop della Fabbrica delle Idee, come il riconoscimento del distretto; per incontrare alcuni degli esperti che già hanno contribuito alla prima fase della Fabbrica e per verificare la possibilità di coinvolgerli nelle successive fasi. La Federazione dei Distretti Italiani sta infatti seguendo e raccontando sul proprio sito l’esperienza della Fabbrica, così come l’esperienza fioranese viene ripresa da Symbola, fondazione per le qualità italiane, nella ricerca su ‘Green Italy’.

“I distretti, in Italia, hanno rappresentato e rappresentano una straordinaria opportunità di sviluppo ma devono darsi una organizzazione e strumenti nuovi, come è emerso anche durante i woorkshop – spiega il sindaco Pistoni – Il riconoscimento normativo e istituzionale del distretto, dando potere di proposta e di intervento diretto alla circoscrizione territoriale, consentirebbe di dare sostanza a una nuova governance in grado di promuovere l’economia del territorio coinvolgendo tutti i protagonisti: imprese, enti, associazioni, istituzioni. La legge italiana già prevede per i distretti forme specifiche di fiscalità, di accesso al credito, di finanziamenti, di sostegno alla ricerca, all’innovazione e alla formazione. Senza essere una nuova entità amministrativa, il distretto svolgerebbe un ruolo importante di rappresentanza del territorio e delle sue istanze nei confronti della Regione, del Governo, dell’Unione Europea; potrebbe porsi con più forza nei confronti del sistema finanziario, degli enti e degli istituti di sviluppo economico e del commercio. E’ un tema che vede impegnati anche diversi consiglieri regionali per favorire a livello normativo questo percorso”.