Fiorano: la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza


“In occasione del XXI anniversario della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza i Get, Gruppi Educativi Territoriali, dei Comuni di Fiorano, Formigine, Maranello e Sassuolo hanno strutturato una serie di iniziative che coinvolgono i ragazzi e gli educatori – spiega Maria Paola Bonilauri, coordinatore della Conferenza degli Assessori dell’Ufficio Comune – ma le loro riflessioni dovranno essere poi veicolate nelle comunità. Abbiamo bisogno di riflettere sui diritti irrinunciabili per un bambino e per un adolescenti, perché, crisi o non crisi, quei diritti la nostra comunità deve saperli confermare, garantire e proteggere. I Get, con queste iniziative, rendono protagonisti i ragazzi e portatori presso gli adulti di valori portanti e irrinunciabili. Credo che sia un modo giusto per celebrare la Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia del 20 novembre”.

Venerdì 19 novembre nei Get si sta svolgendo un momento formativo: “Domani… una giornata importante”. Gli educatori, nel momento del cerchio, riflettono insieme ai ragazzi e alle ragazze sulla convenzione e sui loro diritti.

Da martedì 23 a venerdì 26 novembre nei Get si gioca a ‘Bisogni e desideri’, per ragionare sui bisogni e i desideri di ciascuno e riflettere sull’idea che i bisogni essenziali devono essere considerati diritti.

Il 2 dicembre, dalle ore 18,30 alle ore 20,30 presso il salone dell’Oratorio Don Bosco, in via Pascoli a Formigine, si svolge “Lo stile educativo dei Get”, una riflessione aperta a tutti gli educatori e volontari che quotidianamente accompagnano i ragazzi e le ragazze nei loro percorsi di crescita. La serata è a cura delle educatrici Francesca Cavedoni, Silvana Zambelli e della pedagogista Barbara Messori.

Partecipano alle iniziative i dieci gruppi educativi Get del distretto: Babele di Fiorano, Arca di Noè di Casinalbo, Arcobaleno di Formigine, Ora2Game di Magreta, Soleluna di Maranello, Stella Polare di Pozza, Jonathan di Sassuolo, Casa nel Parco/Bosco di Sassuolo, Gulliver di Sassuolo e Giocaimparando di Sassuolo.

I Get sono servizi educativi e ricreativi pomeridiani, rivolti ai ragazzi e alle ragazze della scuola secondaria di primo grado e, in alcuni Get, al biennio della scuola secondaria di secondo grado. Sono nati dalla collaborazione tra i comuni, le parrocchie, le polisportive, e le associazioni del distretto di Sassuolo. Sono convenzionati con l’Università degli studi di Bologna e di Modena e Reggio Emilia per lo svolgimento di attività di tirocinio e di tesi degli studenti. Accolgono volontari di ogni età al fine di accompagnare i ragazzi nel loro percorso di crescita.

I gruppi educativi del distretto sono riuniti dal 2003 in un unico progetto che ha preso il nome di “Gian Burrasca” . Gli obiettivi del progetto sono rivolti al sostegno del protagonismo dei giovani, alla promozione e alla partecipazione alla vita sociale, alla valorizzazione dell’espressività individuale, attraverso la promozione di una pluralità di offerte educative e formative sul territorio e in rete con tutte le agenzie educative, sociali, culturali e sportive.

I Get sono aperti al pomeriggio, secondo modalità e orari differenti, ma con le ore suddivise in due tempi, il primo dedicato alle attività di sostegno scolastico, il secondo a laboratori di carattere culturale-formativo, manuale creativo e sportivo.

Gli educatori fanno parte di un coordinamento distrettuale e mensilmente si confrontano su diverse tematiche. Partecipano costantemente a percorsi formativi sostenuti dalle amministrazioni e occasionalmente si confrontano con altre realtà educative.