Fiorano: la Sala Consiliare intitolata a Maria Mescoli


Giovedì 22 aprile 2010, alle ore 20.30, è stato convocato il Consiglio Comunale di Fiorano che si aprirà con l’intitolazione della Sala Consiliare a Maria Mescoli, prima consigliera comunale e assessore donna eletta il 31 marzo 1946 nella lista Socialista-Comunista.

 Nata a Carpi il 9 novembre 1909 in una famiglia di mezzadri, a nove anni già lavora come domestica. Sposata nel 1931, con quattro figli, gestisce un negozio. Insieme al marito nasconde diversi partigiani in casa anche se non risulta ufficialmente avere fatto parte della Resistenza. Eletta consigliere comunale, nel 1947 entra nella Giunta Comunale come assessore all’assistenza e prosegue l’impegno fino al termine della prima legislatura. Negli anni successivi è impegnata per l’UDI e nel Partito Comunista Italiano come responsabile della sezione femminile a Fiorano. Muore nel 1988.

Il presidente Elisabetta Valenti darà poi il via alla discussione dell’ordine del giorno che ha come argomento principale l’approvazione del bilancio consuntivo 2009. Si apre infatti con l’esame e l’approvazione del rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2009; prosegue quindi con l’approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2009 della Fiorano Gestioni Patrimoniali srl e con la destinazione d’utilizzo di una parte dell’avanzo di amministrazione accertato.

Il Consiglio Comunale affronta quindi temi inerenti le politiche finanziarie con un ordine del giorno sulla tariffa d’igiene ambientale (TIA); con una proposta di modifica al regolamento della tariffa; con il primo provvedimento di variazione all’esercizio 2010; con la ratifica della delibera di Giunta sul “Piano di zona per la salute e il benessere sociale, attuativo 2010, del Distretto di Sassuolo”; con l’adeguamento normativo e giurisprudenziale del regolamento comunale per l’applicazione dell’imposta comunale sugli immobili (I.C.I.).

Seguono punti all’ordine del giorno portanti ad oggetto: l’approvazione dell’intervento unitario convenzionato Eredi Castelli di Nirano; i provvedimenti a seguito della Legge Finanziaria 2010 relativi alle zone non metanizzate di cui alla Legge 448/98; la ridefinizione della programmazione territoriale riguardante i servizi socio sanitari assoggettati all’accreditamento; l’approvazione del regolamento comunale per la disciplina degli apparecchi di trattenimento e svago sale da biliardo e sale giochi.

L’ultima parte della seduta riguarda quattro ordini del giorno: il primo, presentato dal consigliere Graziano Bastai del Popolo della Libertà – Lega Nord, riguarda la “Costituzione commissione di indagine acquisto e gestione opere ex casa del popolo”; il secondo presentato dai gruppi consiliari Partito Democratico, Italia Dei Valori, Fiorano al Centro e Gruppo Misto richiede una proroga all’utilizzo degli ammortizzatori sociali; il terzo presentato dagli stessi gruppi riguarda la protesta dei sindaci lombardi; il quarto, sempre dei gruppi di maggioranza, è un ordine del giorno sull’Unità Europea. L’ultimo punto è invece una interrogazione dei consiglieri Graziano Bastai e Andrea Cuoghi del Popolo della Libertà – Lega Nord, sulla “Manutenzione straordinaria bagni di Spezzano presso Scuole C. Menotti”.