Formigine, Moschea: Giacobazzi (PDL) replica a Cavalieri (PD)


Non mi sorprende ricevere risposte dal governo del Comune attraverso il segretario comunale del Partito Democratico Luca Cavalieri. Oggi poi, primo aprile, preferivo un “pesce d’aprile” piuttosto che ricevere inviti di responsabilità quando al governo del territorio, purtroppo, ci sono loro.

Ricordo a Cavalieri e al Sindaco che proprio le loro parole confermano che Magreta fa parte del territorio di Formigine e a quei residenti, anche quelli che li anno votati con maggioranza a giugno 2009, deve dare risposte invece di invitarmi a chiedere risposte al comune di Sassuolo a cui non fa capo la frazione.

Ricordo poi che la loro stessa maggioranza ha approvato in Consiglio Comunale il 5 novembre 2009, la mozione per la “ LIBERTÀ DI ESPRESSIONE DELLA PROPRIA FEDE RELIGIOSA A FORMIGINE” e oggi, sarebbe improprio per loro, prendere posizione per evitare l’insediamento di una moschea a Formigine ma deve spiegare ai formiginesi, e oggi ai Magretesi, cosa intendessero fare con quella mozione.

Le risposte ricevute oggi sono l’ennesima conferma che il nostro primo cittadino scarica ad altri le sue responsabilità e anche per la Moschea sta cercando di glissare per evitare risposte ufficiali, pesanti e impegnative, alla popolazione della frazione sempre più preoccupata.

Sorprende che un Sindaco di un territorio e della frazione non si interessi dei problemi di vicinato e sorprende che, nonostante le richieste dei residenti, cerchi di dare risposte attraverso un interposto per evitare di esporsi lui con le sue responsabilità.

Quello si che è un classico comportamento alla “Ponzio Pilato” e Cavalieri si rilegga la Bibbia per cogliere i giusti significati del comportamento tenuto dal suo primo cittadino che dopo aver cercato di rimandare la patata bollente al “Responsabile Sindaco Caselli”, ha cercato di ribaltare la responsabilità al sottoscritto interponendo poi, in terza persona, il segretario comunale del PD.

Come ho già detto a Magreta e ai suoi residenti Richeldi deve dare risposte certe “ deve dirci come stanno veramente le cose e se non è in grado di farlo si informi e ce le faccia sapere attraverso un consiglio di frazione”.

Caro Cavalieri, come potrai notare, le mie responsabilità di Consigliere Comunale di opposizione e residente nella frazione, le sto manifestando tutte e oggi sono quelle di chiedere a voi che siete al governo locale, risposte ufficiali e di non bleffare perché “anche questi sono problemi veri”!

(Valerio Giacobazzi capolista del gruppo politico“Il Popolo della Libertà”)