Fiorano, le Associazioni del commercio chiedono un confronto con il Comune per rilanciare il centro


“Pur consci dell’impegno del Comune, permangono problemi irrisolti di varia natura per gli esercenti che operano nel centro cittadino di Fiorano, problemi che per certi aspetti si sono aggravati dopo il cambiamento della viabilità, come sostenuto anche da diversi operatori. Per questa ragione, un confronto costruttivo tra le parti fatto di incontri periodici consentirebbe di affrontare la situazione andando incontro a quelle che sono le esigenze dei commercianti”. È la proposta che Confesercenti, Lapam, Confcommercio e Cna di Fiorano avanzano all’amministrazione comunale.

Il commercio a Fiorano permane in uno stato di sofferenza, a causa del difficile periodo economico che sta interessando anche il territorio comunale. A questa situazione si sono aggiunti nuovi problemi, come ricordano le associazioni, legati anche al mutamento della viabilità nella zona commerciale del paese. “Le novità introdotte nel centro di Fiorano e gli sforzi fatti in tal senso dal Comune sono certamente apprezzabili – fanno sapere le associazioni – ma il cambiamento della viabilità ha apportato non pochi disagi al commercio, già penalizzato dalla grave crisi, con l’ulteriore rischio di peggiorare una situazione già pesante. Partendo quindi dal presupposto che le attività commerciali costituiscono parte importante della realtà economica del paese – precisano Confesercenti, Lapam, Confcommercio e Cna – occorrerebbe andare incontro a quelle che sono le esigenze degli operatori commerciali. Per questo motivo, un confronto aperto tra l’amministrazione comunale, le associazioni di categoria e i commercianti per discutere serenamente e senza pregiudizi della situazione venuta a crearsi in centro storico, oltre che utile, potrebbe consentire di esaminare i problemi emersi e di individuare una serie di azioni, finalizzate al sostegno del centro cittadino e dare così una mano al commercio”.