Il bilancio positivo della biblioteca comunale di Fiorano


Le biblioteche comunali di Fiorano e Spezzano chiudono il 2009 con un bilancio positivo: i volumi sono aumentati di 1770 unità portando il patrimonio librario generale a 75.000 libri, tutti fruibili all’interno del sistema bibliotecario locale e in quello regionale e nazionale, con un numero totale di prestiti superiore a 26.000 per 2.600 utenti che hanno usufruito di questo servizio, con un numero di utenti che si sono rivolti alla biblioteca superiore a 4.000.

Gli incontri di promozione alla lettura sono stati 59 con 1.268 bambini coinvolti. Ma la biblioteca comunale non svolge soltanto un fondamentale servizio per i Fioranesi e per i numerosi lettori del sistema bibliotecario locale; sono stati infatti 275 le richieste avanzate da fuori sistema e 100 a livello nazionale, perché sono presenti testi difficilmente reperibili presso altre biblioteche.

“La Biblioteca – riassume l’assessore alle politiche culturali Anna Lisa Lamazzi – organizza progetti rivolti ai bambini e ai ragazzi delle scuole; partecipa al progetto “Nati per leggere” con le animazioni al sabato nella sede di Spezzano; si occupa del ricambio dei libri presso gli studi pediatrici; è parte del progetto di reclutamento di volontari e promozione di attività presso l’Ospedale di Sassuolo; è presente alle grandi iniziative e manifestazioni organizzate dall’Amministrazione. A partire dal 2008 è in atto l’elaborazione di un percorso finalizzato alla Costituzione di un Sistema Archivistico Intercomunale per la conservazione e valorizzazione della memoria del territorio”. E sulla nuova sede della biblioteca, attualmente in costruzione nell’area dove sorgevano le scuole Pascoli, riafferma che la struttura “consentirà di migliorarne la fruizione e ottimizzare l’uso di un servizio che già oggi svolge un importante ruolo di promozione e rafforzamento dell’educazione alla lettura sia per il pubblico adulto che scolare. Si conferma l’obiettivo di rispondere alle molteplici esigenze degli utenti attraverso l’implementazione e la diversificazione del patrimonio librario, coordinandosi col servizio di ricerca bibliografica e di prestito interbibliotecario attivato su tutto il territorio nazionale. Si confermano le attività di promozione della lettura e le progettualità di rete che il servizio biblioteca svolge fuori dalla propria sede, in collaborazione con altri servizi e sul territorio comunale”.

Nel frattempo prosegue la marcia di avvicinamento alla realizzazione dell’opera che modificherà sostanzialmente tutta la zona a nord di Piazza Ciro Menotti, compresa fra il Viale della Vittoria e Via Silvio Pellico. Nella stessa area, fra il nuovo edificio e Villa Frigieri, avranno sede anche la Ludoteca, l’archivio storico, il Centro per le Famiglie, rendendo a più alta frequentazione il centro di Fiorano.

Il progetto tiene conto dello sviluppo che la Biblioteca ha assunto nel tempo e consente di quadruplicare gli spazi attuali, oltre a organizzarli in modo moderno e a tenere conto delle più moderne soluzioni di bioarchitettura e di risparmio energetico. Anche la Ludoteca, oggi ospitata a Villa Cuoghi, attende una sede adeguata e funzionale alle sue molteplici attività per bambini e adulti, mentre per l’Archivio Storico si tratterebbe finalmente di una sistemazione definitiva per renderlo nuovamente fruibile.