Carpi: l’assessore all’Ambiente Simone Tosi sui dati della raccolta differenziata


raccolta_differenziata“Il dato della raccolta differenziata relativo al primo semestre del 2009 ci consegna un risultato percentuale che supera ogni nostra più rosea aspettativa: questo 57,1% ci inorgoglisce e ci dice contemporaneamente che la strada intrapresa è quella giusta. Raggiungiamo e superiamo ben un anno prima l’obiettivo provinciale del 55%. Va sottolineato e messo in luce che questo risultato è stato reso possibile dall’ampliamento delle zone di raccolta ‘porta a porta’, e dove si supera presumibilmente il 70\75% di rifiuto differenziato”. “Questo è stato ottenuto grazie ad un mix di condizioni che hanno visto un lavoro minuzioso fatto di decine e decine di incontri pubblici, di centinaia di contatti personali fatti dagli addetti, da cittadini che hanno creduto e sostenuto queste scelte ed infine da una azienda che ha messo in campo le sue migliori professionalità e capacità. L’obiettivo ora è quello di procedere al completamento della raccolta differenziata ‘porta a porta’ in tutta la cintura urbana entro l’anno, con l’esclusione del centro storico e della zona industriale, che necessitano entrambi credo di uno studio approfondito che ci permetta di adottare le migliori soluzioni possibili. Contiamo ed auspichiamo a questo punto che con l’ulteriore allargamento della raccolta differenziata Carpi (che oggi è al sesto posto nella classifica stilata dalla Provincia tra i comuni più ricicloni) possa puntare a conquistare la testa della classifica, pur facendo rimarcare che tra i comuni capi comprensorio siamo già in vetta”.