Confesercenti Carpi sulla qualificazione urbana Corso Cabassi-Corso Fanti


Dopo gli interventi urbanistici che hanno visto la ristrutturazione di Piazza Garibaldi, corso Alberto Pio e via Paolo Guaitoli, l’Amministrazione Comunale di Carpi ha approvato la riqualificazione dell’ultimo stralcio del centro storico che interesserà l’asse Corso Cabassi-Corso Fanti. Confesercenti intende dare il proprio contributo in merito presentando una proposta di riqualificazione commerciale che sarà illustrata nel corso di un incontro pubblico in programma oggi 26 giugno 2008 alle ore 15.30 presso Palazzo Foresti in via San Francesco 20 a Carpi.

Nel corso dell’incontro di oggi sarà presentato lo studio sul posizionamento della rete commerciale nell’area, realizzato dall’architetto Iginio Rossi, con l’intento di dare un ulteriore contributo alla valorizzazione del centro storico.

“Lo studio dell’architetto Iginio Rossi evidenzia quanto sia importante creare una multipolarità nel tessuto del centro storico di Carpi. Questo serve per superare quei disequilibri che si sono stratificati nel tempo in seguito ai diversi eventi succedutisi, dalla pedonalizzazione fino agli ultimi interventi di riqualificazione – spiega Daniele Cavazza direttore di Confesercenti Carpi – È altresì importante porsi l’obiettivo di potenziare l’offerta economica dell’area, ponendo molta attenzione nel creare tutte le sinergie possibili tra offerta commerciale e offerta relativa alla cultura, all’intrattenimento e al tempo libero. Dobbiamo e vogliamo quindi elaborare quelle strategie che possano avviare un percorso in grado di giungere ad una visione condivisa sul futuro della città. Strategie e modalità operative dovranno essere stabilite in modo sinergico tra l’Amministrazione Comunale, che dovrà essere soggetto portante e principale protagonista nel proporre idee e nell’indicare i percorsi – continua Cavazza – le associazioni di categoria, le forme associative come Con Carpi, la Fondazione Cassa di Risparmio, ma anche le Banche e le Cooperative di Garanzia”.

“Il Centro Storico è stato oggetto di importanti interventi dopo anni di attesa ed in concomitanza all’apertura di un centro commerciale in periferia – evidenzia Valerio Forghieri presidente Confesercenti Carpi – La riqualificazione dell’asse Corso Alberto Pio – Piazza Garibaldi e di Via Paolo Guaitoli, hanno sicuramente conferito un nuovo aspetto al cuore della nostra città. Gli investimenti che l’Amministrazione Comunale ha compiuto su Palazzo Pio con l’insediamento di importanti Istituti Culturali, stanno riportando i carpigiani a riappropriarsi di un simbolo della nostra città con un grado di fruizione che supera le più ottimistiche previsioni. I risultati fin qui prodotti sono stati sicuramente positivi, anche se si notano chiare diversificazioni nella geografia del Centro Storico. Per cercare di comprendere le ragioni che determinano questi risultati, per evitare che si creino situazioni negative e che investimenti tanto consistenti non producano una rinascita urbana di zone che oggi tendono al degrado, pensiamo si debbano studiare strategie per orientare lo sviluppo, le scelte, le azioni che l’Ente Pubblico ed i privati potranno intraprendere in seguito alla riqualificazione dell’asse Fanti-Cabassi”.