– Felipe Massa conquista la sua seconda pole position della stagione, dopo quella centrata in Malesia, regalandosi la migliore opportunità possibile per assicurarsi domani la sua terza vittoria in Turchia. Il suo compagno della Scuderia Ferrari Marlboro, Kimi Raikkonen, avrà un pomeriggio più difficile, partendo comunque da un buon quarto posto sulla parte esterna della seconda fila.


La principale minaccia per il Gran Premio di Turchia di domani sembra arrivare dai vecchi rivali della McLaren-Mercedes , visto che il brasiliano avrà al suo fianco Heikki Kovalainen e il finlandese dividerà la sua fila con Lewis Hamilton. La terza fila vedrà partire la BMW-Sauber di Robert Kubica dal quinto posto con Mark Webber su Red Bull-Renault in sesta posizione. Con l’addio del team Super Aguri, questa sarà la prima volta dal 2005 che sulla griglia di partenza ci saranno solo venti vetture.
Fuori dalla pista, ieri sera, Kimi e Felipe hanno preso parte ad una serata organizzata dall’importatore Ferrari Turchia.

Il punto centrale della serata era il lancio del nuovo sito web , www.ferrarigtcountdown.com, un esclusivo modo esclusivo per presentare la nuova Ferrari Grand Tourer, che sarà poi ufficialmente svelata in ottobre durante il Motor Show di Parigi.
L’innovativa idea consiste nel guidare i visitatori del sito attraverso un viaggio sensoriale di scoperta che, rivelando gradualmente settimana dopo settimana la nuova macchina, li accompagnerà alla vera presentazione.


Dopo il discorso del Direttore Commerciale e Brand Ferrari, Dany Bahar, i due piloti della Scuderia Ferrari Marlboro hanno ufficialmente aperto il sito cliccando su una moderna versione del tradizionale taglio inaugurale del nastro. Il primo elemento della nuova segretissima macchina ad essere rivelato è stata una clip in cui si può ascoltare il rombo del motore.
Per quanto riguarda il Gran Premio di domani si tratterà probabilmente di una gara con le convenzionali due soste per la maggioranza dei concorrenti, ma l’unica certezza è che sarà davvero una competizione dura.
Istanbul Park è un circuito lungo e con curve molto tecniche oltre al fatto che qui gli pneumatici saranno ancora più sollecitati di quanto non succeda altrove.


In effetti Bridgestone ha portato pneumatici che lo scorso anno erano i migliori per questo tracciato, ma in questo weekend le temperature sull’asfalto sono state di circa venti gradi più basse il che rende più difficile del solito riscaldare in maniera ideale le gomme. Il tempo freddo e la pioggia di questa mattina non hanno certo migliorato la situazione.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013