venerdì, 21 Giugno 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeBassa modeneseCarpi: Comune e Dirigenti scolastici hanno siglato un accordo





Carpi: Comune e Dirigenti scolastici hanno siglato un accordo

Il Comune, i dirigenti scolastici di Carpi aderenti al Patto per la Scuola e il dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale hanno firmato questa mattina in Municipio, giovedì 6 dicembre, un Protocollo d’intesa che riguarda nuove modalità di iscrizione alla scuola primaria e secondaria di primo grado.

Il documento è stato stilato per favorire un’equilibrata distribuzione della popolazione scolastica tra le scuole del territorio e recepire le indicazioni del Ministero della Pubblica Istruzione sull’integrazione.
Comune e dirigenti scolastici hanno concordato sulla necessità di definire strategie operative comuni tendenti a raggiungere alcuni obiettivi: controllare in modo certo l’assolvimento dell’obbligo scolastico; utilizzare in modo ottimale il patrimonio degli edifici scolastici in coerenza con la pianificazione degli investimenti di edilizia scolastica; favorire la costituzione di classi in grado di accogliere nel corso dell’intero ciclo scolastico altri alunni; utilizzare in modo ottimale la dotazione organica del personale scolastico favorendo il più possibile la stabilità e l’attuale diversa offerta formativa di tempo scuola.
Ogni istituzione scolastica di Carpi si impegna a gestire gli spostamenti fra plessi definendo a priori il numero minimo e massimo di alunni consentito per classe sulla base del quale accettare iscrizioni in ingresso e in uscita, fatta salva l’autonomia decisionale sui casi particolari. Per una funzionale programmazione del servizio i genitori potranno presentare domanda di iscrizione ad una sola segreteria, che in prima istanza è quella dell’istituzione scolastica individuata nel territorio di pertinenza così come risulta dalla suddivisione operata dal Comune, e che viene comunicata ad ogni famiglia con una lettera dell’Ufficio Scuola. Al momento dell’iscrizione il genitore può indicare su un apposito spazio del modulo una scuola diversa (ed una eventuale opzione alternativa) rispetto a quella del territorio di pertinenza: al termine delle operazioni di iscrizione saranno i dirigenti scolastici a valutare collegialmente la possibilità di accogliere le domande di iscrizione diverse, tenendo conto dei limiti numerici stabiliti da questo Protocollo.
Ulteriori iscrizioni in uscita e in entrata potranno infine essere accolte entro il limite dei posti concordati a condizione che non determinino variazioni di organico del personale scolastico e siano compatibili con le strutture edilizie. Qualora le domande siano superiori ai posti disponibili verranno graduate sulla base dei criteri stabiliti dai Consigli di Circolo/Istituto.

“A mio parere – commenta l’assessore alle Politiche scolastiche del Comune Maria Filippi – quello firmato questa mattina è un accordo di qualità perché, pur mantenendo per le famiglie la possibilità di scelta del tempo scuola, porta ad evitare che si formino classi troppo numerose in alcuni plessi e classi ‘privilegiate’ con 15 alunni in altri. Tendere ad avere classi di 21-22 alunni significa mettere in condizione gli insegnanti di lavorare con più qualità e tranquillità, usando in modo intelligente le strutture scolastiche visto che, non essendo la nostra una località di montagna, ogni plesso è comunque ragionevolmente raggiungibile dalle famiglie carpigiane”.

















Ultime notizie