Reggio E.: Consiglio comunale approva odg sugli ‘open bar’




A conclusione del dibattito sugli ‘open bar’, il Consiglio comunale reggiano, nel corso della seduta di ieri, ha approvato un odg presentato da Emiliano Malato (Udeur) e sottoscritto da Marco Prandi (Margherita), Salvatore Scarpino (Ds), Donato Vena (Pdci), Paola Donelli (Verdi), Giacomo Giovannini (Lega nord), Achille Corradini (Costruire Reggio), Carmine De Lucia (Lista civica campana) con cui si impegna la Giunta “ad intensificare le iniziative di informazione rivolte ai giovani sulle conseguenze dell’uso e dell’abuso di alcol e droghe sulla salute e sui comportamenti sociali, ponendo come obiettivo la riduzione dei consumi, con il coinvolgimento delle associazioni di categoria dei gestori”.

L’ordine del giorno impegna inoltre la Giunta “ad aderire alla giornata National Alcohol Screening Day, nonché alla settimana mondiale della sicurezza stradale; a proseguire le iniziative di prevenzione e sicurezza stradale e a rafforzare il ruolo della polizia municipale in questa direzione; a promuovere una specifica iniziativa rivolta a tutti i consigli comunali della nostra provincia al fine di inviare un preciso messaggio al governo nazionale per la sicurezza stradale e per evitare l’assunzione di alcolici e droghe prima e durante la guida di autoveicoli; a costruire collaborazioni stabili tra enti locali, istituzioni, consulta studenti, associazionismo, Forze dell’Ordine, Ausl, Ospedale, associazioni dei gestori di locali con la partecipazione attiva della scuola e dei giovani stessi al fine di sollecitare corretti comportamenti nel rispetto del codice stradale e di informare sui rischi relativi alla salute ed ai comportamenti sociali; a coinvolgere i parlamentari della città al fine di elaborare una proposta di legge che definisca le regole relative al consumo di alcolici per i minori; a rafforzare il presidio sul territorio in funzione della sicurezza stradale e per il rispetto delle norme in vigore con particolare riguardo alla non somministrazione di alcolici ai minori; a predisporre in collaborazione con l’associazionismo e le associazioni di categoria iniziative tese ad agire sul senso di responsabilità delle persona che si mettono alla guida, favorendo esperienze tipo”Amico Bob”; potenziare ed allargare l’esperienza dell’iniziativa “stop flowers” integrandola con gli altri tavoli attivati dall’amministrazione comunale quali quelli relativi ai piani di zona; a proseguire nelle iniziative intraprese per il rispetto della normativa vigente in tema di uso ed abuso di alcolici e droghe, in tema di diffusione di messaggi pubblicitari ad essi relativi e a monitorare, altresì, con la collaborazione delle commissioni competenti, i locali che effettuano vendita notturna di alcolici”.

L’odg è stato approvato con 22 voti a favore (sindaco, Ds, Margh, Pdci, Verdi, Pdci, Udeur, Lega Nord, Gente di Reggio, Costruire Reggio, Lista civica campana) e 6 voti contrari (An, Fi, Udc).

Respinto invece l’odg sullo stesso argomento presentato dai gruppi consiliari di Alleanza Nazionale, Forza Italia, Lega Nord, Udc, in cui si chiedeva di impegnare il sindaco “a emettere un’ordinanza impeditiva della somministrazione di bevande alcoliche ad un prezzo bloccato e ragguagliato ad ore prevedendo una sanzione pecuniaria per chi viola l’ordinanza fino alla sospensione temporanea della licenza in caso di plurime violazioni”.