Ladri ricettatori individuati nel reggiano




Sono finiti in manette i presunti responsabili di una decina di furti commessi tra la val d’Enza e la
provincia di Parma. Sono quattro marocchini di età compresa fra i 37 e 48 anni, due dei quali
residenti a Praticello di Gattatico e Castelnovo Sotto.

Le indagini sono iniziate il 14 marzo scorso dopo il furto di 190 forme di parmigiano-reggiano da un caseificio del parmense. I carabinieri di Monticelli Terme hanno subito individuato la località dove era finita la refurtiva, un capannone di Guastalla. Insieme ai colleghi della bassa reggiana sono intervenuti recuperando parte del formaggio. L’ultimo colpo sarebbe stato commesso una
settimana fa al Conad di Poviglio. I malviventi in quella occasione si erano impossessati di numerosi generi alimentari, riviste e cd. Parte della refurtiva, insieme a 110 paia di scarpe, anch’esse rubate, è stata rinvenuta all’interno di un capannone a Praticello di Gattatico, nelle vicinanze dell’abitazione di uno degli indagati.
I quattro marocchini sarebbero anche
responsabili del furto di un furgone a Traversetolo.
Una successiva perquisizione nelle loro abitazioni, ha portato al sequestro di piccoli quantitativi di hascisc e cocaina.
I quattro dovranno ora rispondere di furto aggravato e ricettazione.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013