Sassuolo: agevolazioni Ici ed Irpef negli emendamenti della Giunta


Novità nel bilancio che questa sera verrà discusso all’interno del Consiglio Comunale. La Giunta ha presentato due emendamenti che vanno ad introdurre ulteriori agevolazioni alle famiglie sia in termini di addizionale Irpef sia Ici.


“Recependo le richieste che ci provengono dalla società civile – dichiara il Sindaco di Sassuolo, con delega al Bilancio, Graziano Pattuzzi – ed in particolar modo dai sindacati, abbiamo esteso l’esenzione dall’addizionale Irpef ai redditi fino a 15.000,00 euro annui.
L’addizionale Irpef è un’imposta la cui applicazione si è resa necessaria per reperire quei fondi indispensabili al prosieguo dell’opera di riqualificazione urbanistica, infrastrutturale e funzionale. Un’imposta che grava per poche decine di euro all’anno sui contribuenti e che, comunque, lo fa in base al reddito andando ad incidere in proporzione alla capacità contributiva del contribuente.
Ovvio, però, che anche pochi euro posso pesare sul bilancio di chi fatica ad arrivare a fine mese. Ecco perché abbiamo deciso questa opera di “sterilizzazione”: chi ha un reddito annuo inferiore o uguale a 15.000,00 euro non pagherà l’addizionale Irpef che sarà portata al 4,5 per mille per chi, invece, supera quella soglia.
L’altra agevolazione che abbiamo istituito riguarda, invece, l’Ici che dal 7 per mille passa al 4 per mille per tutti coloro che hanno deciso di dare in comodato gratuito l’appartamento ai figli.
Un’iniziativa – prosegue Pattuzzi – che vuole proseguire in quell’ottica di agevolazioni alle famiglie che stiamo portando avanti dall’inizio del mandato.
In una città in cui non è facile, soprattutto per le giovani coppie, reperire un alloggio a costi sostenibili, la riduzione di tre punti dell’Ici per chi destina in comodato gratuito ai figli un appartamento, agevolazione che va a sommarsi sulla detrazione per la prima casa, crediamo possa rappresentare un valido incentivo”.