A Riolunato la seconda Sagra della ricotta




Domani, domenica 15 ottobre, Riolunato ospita la seconda edizione della “Sagra della ricotta”, un appuntamento nato per celebrare un prodotto tradizionale di una zona che fino a pochi decenni fa era terra di pastori.

La ricotta, apprezzata per il suo basso contenuto di grassi, è usata da sempre non solo come ripieno di tortelloni e cannelloni, ma anche nella preparazione di piatti tipici locali. Per esempio il ciaccio, una sorta di frittella a base di farina di castagne, farcita con la ricotta, e preparata in particolari stampi dal lungo manico. Insieme ai ciacci, negli stand allestiti dalla Pro Loco e da altre associazioni locali, si potranno assaggiare le frittelle di ricotta, da accompagnare con verdura cotta o cruda, le frittelle di farina di castagne, la grigliata mista di carne con crescentine e gnocco fritto. Come dessert tradizionale della zona: ricotta condita con polvere di caffè, zucchero e Sassolino e torte a base di ricotta. Per riscoprire sapori semplici ma veri, basta abbinare ricotta e marmellata di frutti di bosco.

La manifestazione che si tiene in piazza Don Attilio Battilani, inizia alle ore 12 con l’apertura degli stands per la degustazione dei prodotti tipici a base di ricotta e dei vini e proseguirà fino a sera.
Il programma del pomeriggio prevede musica dal vivo, una dimostrazione di come viene fatta la ricotta ad opera di un pastore locale; alle 15 una caccia al tesoro per bambini e ragazzi; alle ore 16 caldarroste per tutti.

La seconda “Sagra della ricotta” rientra nell’ampio programma d’iniziative di “Cimone Montagna Dolce e Dinamica”, promosso dalla consulta turistica del Cimone e in particolare dai Comuni di Fanano, Sestola, Montecreto e Riolunato con la collaborazione della Provincia di Modena.

Info: Comune di Riolunato tel 0536.75119