Si chiama Andrea Beggi ed è uno studente dell’Istituto Superiore ‘Formiggini’ di Sassuolo il vincitore della Gara interprovinciale del Polo di Modena (province di Modena, Bologna e Ferrara), che nelle settimane scorse ha consentito di selezionare la formazione della rappresentativa territoriale emiliana, partecipante giovedì 20 e sabato 22 aprile 2006 alla gara nazionale di Senigallia, da cui uscirà la squadra italiana da inviare alle Olimpiadi internazionali della Fisica.

Il giovane, che ha rivelato brillanti doti scientifiche, insieme ad altri 4 coetanei, Francesco Corazza ed Eugenio Cocchi del Liceo Scientifico ‘Fermi’ di Bologna, Massimiliano Muratori del Liceo Scientifico’ Fanti’ di Carpi, Lorenzo Turrino del Liceo Scientifico ‘Righi’ di Bologna, risultati tra i primi classificati di questa fase della manifestazione, sarà premiato domani, mercoledì 29 marzo, nel corso di una serata, alle ore 21.00, a Modena, che si svolgerà presso la Sala Riunioni della Biblioteca Scientifica Interdipartimentale ( via Campi, 213/c) alla presenza della prof.ssa Franca Manghi, Presidente del corso di laurea in Fisica dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e del prof. Gabriele Tassinari, docente di Fisica all’Isit Bassi- Buratti di Cento, membro della commissione nazionale delle Olimpiadi della Fisica e responsabile della manifestazione per il polo di Modena.

Il sostegno, offerto dall’Ateneo per questa iniziativa, sta a sottolineare l’attenzione della comunità accademica per la diffusione tra i giovani della passione e dell’interesse per discipline scientifiche fondamentali come la Fisica, che hanno continuamente bisogno di essere alimentate da giovani ricercatori e che – pure – offrono validi sbocchi professionali.

Le Olimpiadi della Fisica sono giunte alla 37esima edizione. Dopo una prima partecipata selezione, avvenuta a livello cittadino e provinciale, sono stati 85 studenti gli studenti avviati al secondo livello interprovinciale, che ha visto riuniti in un unico polo le province di Modena, Bologna e Ferrara.

Questi giovani talenti della Fisica, tra i quali potrebbe formarsi un nuovo Newton o Galileo, accederanno i prossimi giovedì 20 e sabato 22 aprile alla gara nazionale che si terrà a Senigallia, che consentirà di definire la composizione della squadra coi cinque rappresentanti italiani da inviare alle Olimpiadi internazionali della Fisica, in programma in luglio a Singapore.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013