Calcio: Serie B, Triestina – Modena 2 a 1



Due rigori realizzati da Godeas a inizio ripresa regalano i tre punti alla Triestina e infliggono al Modena la prima sconfitta stagionale.


Gara dai due volti a ”Nereo Rocco” dove i gialloblu’ ospiti hanno dominato la prima frazione per poi subire l’ iniziativa giuliana nel corso di una ripresa che avrebbe anche potuto concludersi per loro in maniera catastrofica se Frezzolini non avesse sfoggiato una serie di interventi miracolosi tra i pali.

Al fischio iniziale Pietro Vierchowod e’ costretto a schierare una formazione rivoluzionata dalle assenze. Con Pianu squalificato e altri otto uomini indisponibili, il tecnico giuliano si consola solo con per la disponibilita’ del nuovo acquisto Esposito. Sospira solo per i recuperi a tempo di record da parte di Bau’, Pagliuca, Briano e Minieri. Spazio, percio’, a Zeoli al centro della difesa per un modulo 4-5-1 che affida alle spalle di Godeas tutto il peso della prima linea.


Il Modena, dal canto suo, si dimostra formazione di valore.

Quadrata e ben disposta, la squadra di Stefano Pioli non risente troppo delle assenze (Colacone, Fusani, Giampaolo, Graffiedi e Troiano). Il sistema 4-4-2 scelto dai gialloblu’ si rivela concreto e capace di regalare un’ evidente superiorita’ nelle battute iniziali.

Gia’ nei primi minuti, infatti, il giocatore piu’ in luce della Triestina e’ il portiere Rossi che si oppone in maniera decisiva a Bucchi prima (5′), Pivotto poi (12′) e infine anche a Tisci (15′). Il vantaggio ospite e’ nell’ aria e arriva al 27′ quando Asamoah, lanciato da Gemiti, si libera di Zeoli in maniera molto contestata e trafigge imparabilmente Rossi. La reazione della Triestina e’ tutta in un colpo di testa di Godeas al 32′ ma e’ il Modena a sfiorare il raddoppio con Bucchi prima di altri due interventi decisivi di Rossi su Bucchi e Asamoah.

Ad infiammare il pubblico locale, prima del riposo, anche le decisioni di un direttore di gara davvero in pessima serata.


A inizio ripresa, invece, arriva la clamorosa rimonta alabardata. Tutto inizia al 2′ quando Perna manca l’ intervento al limite dell’ area e Bau’ ne approfitta prima di essere atterrato da Frezzolini in uscita. La trasformazione viene affidata allo specialista Godeas che non sbaglia, ripetendosi dal dischetto anche all’ 11′ dopo che ancora Perna aveva steso Rigoni in area di rigore. Il crollo del Modena passa anche attraverso l’ espulsione di Tamburini per doppia ammonizione (20′) mentre i locali cercano con insistenza la terza rete sfiorandola in numerose occasioni. Prima Briano spreca un clamoroso contropiede facendosi deviare la conclusione in angolo da Frezzolini. Poi e’ Campedelli a salvare sulla linea un colpo di testa di Godeas e, al 25′, Frezzolini si oppone al capitano giuliano. Infine, anche Peccarisi sfiora la segnatura. Gli ospiti si vedono solo al 26′ quando una provvidenziale uscita di Rossi impedisce a Bucchi di calciare in porta. Ma il risultato non cambiera’ e, prima del triplice fischio, Frezzolini si mettera’ ancora in evidenza alzando in angolo una violenta conclusione di Rigoni.