Confartigianato-Federimprese Emilia-Romagna ha firmato nei giorni scorsi con i Sindacati del Settore Ceramico di Filcem-Cgil Femca-Cisl Uilcem-Uil, l’accordo 2005-2008 per il rinnovo del premio variabile di risultato del contratto integrativo regionale dei lavoratori addetti alla decorazione di piastrelle in terzo fuoco.


Il contratto riguarda oltre 4.000 dipendenti in Emilia-Romagna di cui circa 2.500 in provincia di Modena, quasi tutti nel distretto ceramico di Sassuolo. Il premio erogabile potrà arrivare sino a 500 Euro lordi annui per tutti i livelli e varierà in base all’incremento dei dipendenti da un anno all’altro e alla percentuale del margine operativo lordo (Mol) calcolato su dati riferiti ad aziende del settore. L’erogazione sarà effettuata in due mensilità a febbraio e novembre di ogni anno. Nella giornata di oggi partiranno le assemblee informative.

Secondo il Presidente di Confartigianato-Federimprese Emilia-Romagna, Gianpaolo Palazzi, “si tratta di un accordo importante in un momento non ancora facile per le aziende ceramiche, la crisi non è ancora superata e i segnali di ripresa sono decisamente timidi. Si tratta di un sacrificio che riteniamo necessario perché i lavoratori e la loro professionalità sono uno degli elementi essenziali ed irrinunciabili della qualità dei nostri prodotti“.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013