Allarme Regioni: più soldi dallo Stato o è il crack




I presidenti di regione lanciano un allarme finanziario al governo: se l’esecutivo non farà subito il decreto che aveva annunciato mentre si discuteva la legge finanziaria, le regioni rischiano il crack nell’anno in corso.


“Il governo continua a scaricare tutte le sue difficoltà sugli enti locali, ma se continua così e non ascolterà le nostre richieste, tutte le regioni nel giro di qualche mese saranno al tracollo”, spiega il presidente delle Marche, Vito D’Ambrosio, mentre con i suoi colleghi si appresta a presentare al ministro Enrico La Loggia le richieste degli enti locali.

Secondo i conti delle regioni mancano cinque miliardi di euro del Fondo sanitario, mancano altri 1,4 necessari per finanziare nel 2004 il trasferimento del personale della amministrazione centrale delo Stato a quella periferica. Si chiede inoltre un altro miliardo per l’assistenza sanitaria agli immigrati in via di regolarizzazione.

I massimi rappresentanti delle regioni minacciano, altrimenti, di non partecipare più alla conferenza Stato-regioni.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013