A Modena dal 2 ottobre giovedì a targhe alterne




Tornano dal 2 ottobre prossimo e fino al 31 marzo 2004 (con l’esclusione del periodo che va dall’11 dicembre al 6 gennaio compresi) i provvedimenti di limitazione della circolazione a targhe alterne dei veicoli a motore, relativi però alla sola giornata del giovedì.

L’orario in cui entrerà in vigore la manovra regionale antinquinamento va dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.30. L’area interessata a questi provvedimenti è la stessa coinvolta in passato.

Nei giovedì pari potranno circolare i veicoli dotati di ultimo numero della targa uguale a zero o pari, dispari nei giorni dispari.

Il Comune, firmando a luglio assieme a gran parte degli altri comuni emiliane e romagnoli di oltre 50mila abitanti e alle Province il secondo Accordo di programma regionale sulla qualità dell’aria, ha deciso che il giovedì i mezzi a benzina non catalizzati (immatricolati prima del primo gennaio 1993 e non conformi alla direttiva Cee Euro1) così come i veicoli diesel non Euro1 e i motorini a due tempi non catalizzati non potranno comunque circolare nelle aree e negli orari del provvedimento dal 2 ottobre al 31 marzo (escludendo il periodo natalizio), a prescindere dal numero di targa e dal possesso del bollino blu che certifica il controllo dei gas di scarico e che è comunque un obbligo per tutti i mezzi.

Dal 2 ottobre al 31 marzo (senza però l’interruzione per il periodo natalizio) verrà poi bloccata la circolazione nella stessa area di applicazione delle targhe alterne non solo ai mezzi non catalizzati ma anche a quelli dotati di motore diesel non Euro1 (ovvero esclusi gli ecodiesel a iniezione diretta e common rail), dal lunedì al venerdì (il giovedì valgono gli orari di cui sopra), dalle 8.30 alle 10.30 e dalle 17.30 alle 19.30, anche se dotati di bollino blu.