Lotta all’azzardopatia: nuovi sgravi sulla Tari per bar e tabaccherie che non installano o dismettono le slot



Sono stati approvati dall’Amministrazione comunale di Formigine gli sgravi sulla Tari per l’anno in corso, rivolti a bar e tabaccherie. Il finanziamento per questa operazione si alza da 5.000 a 8.700 euro, come concesso dalla Regione Emilia-Romagna.
Gli esercizi che si trovano a più di 500 metri dai luoghi sensibili mappati dal comune, quindi in regola con l’installazione di slot ma che si impegnano a dismetterle entro l’anno beneficiano di 500 euro. Quelli che si trovano entro i 500 metri dai luoghi sensibili e decidono di dismettere le slot entro il 2019 (invece che entro il 2022 come richiesto dalla legge) hanno uno sgravio di 350 euro. Infine, bar e tabaccherie che si trovano oltre i 500 metri dai luoghi sensibili e che si impegnano a non installare slot beneficiano di 150 euro.

Per accedere agli sgravi, occorre presentare una richiesta all’ufficio tributi entro il 28 giugno, rivolgendosi allo Sportello del Cittadino nei seguenti giorni e orari: lunedì, martedì, mercoledì, venerdì e sabato 8.15-12.15; Giovedì 8.15-13.30 e 14.15-17.45. Per informazioni: tel. 059 416357; e-mail: tributi@comune.formigine.mo.it. Gli operatori interessati saranno comunque tutti avvisati tramite posta.

La lotta contro la ludopatia si muove su canali più ampi, che prevedono la prevenzione, attraverso attività di sensibilizzazione rivolte alle diverse fasce di età e, in collaborazione con l’Azienda USL di Modena, attraverso la cura, come nel caso del Centro diurno di Colombarone: una struttura semiresidenziale terapeutico-riabilitativa per persone con dipendenze patologiche.