Unimore partecipa alla Notte Europea della Geografia


Il Museo Gemma di Unimore partecipa alla Notte Europea della Geografia, un evento promosso da EUGEO, che per la serata e notte di venerdì 5 aprile prevede una costellazione di eventi sincroni che coinvolgeranno team, laboratori, associazioni e appassionati di questa scienza. Il 2019 è stato dichiarato “anno nazionale del turismo lento” e la passeggiata rappresenta una forma di turismo “dolce” che facilita l’osservazione di elementi storicamente presenti nel contesto urbano e ne valorizza il patrimonio culturale.

Nell’occasione il Museo Gemma in collaborazione con l’Archivio di Stato di Modena, Patrizia Cremonini, Lorenza Iannacci, Annalisa Sabattini, il Liceo classico Muratori-San Carlo, studenti classe 1B con la docente Caterina Monari e l’Università della Terza Età Modena, associati con la docente Franca Baldell ed il contributo di MEMo Multicentro Educativo Sergio Neri del Comune di Modena, organizzano un singolare tour per la citta denominato “Map trek: la Modena di ieri, la Modena di oggi”.

Si tratta di un trekking urbano, a cura di Milena Bertacchini e Marco M. Coltellacci del Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche di Unimore, alla (ri)scoperta della storia e dell’evoluzione urbanistica della città di Modena seguendo le tracce fornite da mappe storiche e dal patrimonio di documenti e sentenze del Tribunale dell’Inquisizione conservati presso l’Archivio di Stato cittadino, che raccontano di torture, supplizi, condanne e fustigazioni.

“Il percorso – spiega la dott.ssa Milena Bertacchini di Unimore – racconta di storie e personaggi protagonisti di una Modena tardo rinascimentale in parte nascosta e dimenticata, che solo le antiche mappe sono in grado di fare riaffiorare, mostrando quale possa essere il contributo offerto dalla geografia e dalla cartografia allo studio e alla valorizzazione del patrimonio culturale”.

La passeggiata, della durata di circa un’ora, è suddivisa in tappe e la descrizione di ciascuna tappa è guidata da studenti del Liceo classico Muratori-San Carlo insieme ad associati dell’Università della Terza Età di Modena.

La partenza del trekking è per le ore 18.00 dal luogo di ritrovo fissato in largo Sant’Eufemia 19, sede del Museo Universitario Gemma. La partecipazione è gratuita.

Per informazioni: museo.gemma1786@unimore.it – 370.3643688 – www.museogemma.unimore.it

L’Archivio di Stato di Modena è disponibile a mostrare il materiale tratto dai processi del Tribunale dell’Inquisizione utilizzato per l’iniziativa (per gruppi di almeno 10 persone). Per gli interessati, contattare il 059.230549

NOTTE EUROPEA DELLA GEOGRAFIA

La Geografia italiana, con il Comitato Italiano UGI e in rete con comunità e comitati nazionali in Europa, partecipa anche quest’anno alla Notte Europea della Geografia. Per un giorno (anzi, per una notte…) molte delle attività che geografe e geografi in tutto il Paese svolgono costantemente saranno aperte alla partecipazione di chiunque fosse interessato – da spazi più classicamente accademici a quelli più sociali e aperti alla città – e saranno realizzati incontri e seminari tematici. Questo evento mira a migliorare la visibilità e l’incisività della geografia e dei geografi nei confronti del grande pubblico e dei media, comunicando meglio il sapere geografico e la valenza della Geografia per la formazione a “tutto tondo” dei cittadini. Un evento che ci aiuti a rendere la ricerca geografica più accessibile, contribuendo a valorizzare il nostro lavoro scientifico, didattico e di terza missione.

Nel nostro Paese l’evento trova il supporto del Comitato Italiano dell’Unione Geografica Internazionale, del Coordinamento SOGEI (di cui fanno parte l’Associazione dei Geografi Italiani, dell’Associazione Italiana di Cartografia, dell’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia, del Centro Italiano per gli Studi Storico-Geografici, della Società di Studi Geografici e della Società Geografica Italiana), della Rete LabGeoNet e dell’AIGeo.