Bologna, l’assessore Matteo Lepore consegna i primi defibrillatori donati da Lavoropiù alle palestre



Da oggi le palestre delle scuole Manfredi-Tanari e Aldini Valeriani hanno a disposizione il debribrillatore. I due dispositivi sono i primi consegnati questa mattina da parte dell’agenzia per il lavoro Lavoropiù e dall’assessore comunale allo sport Matteo Lepore. I due defibrillatori consegnati stamattina fanno parte dei 64 dispositivi donati da Lavoropiù al Comune di Bologna. A fine novembre scorso la Giunta comunale – su proposta dell’assessore Lepore – ha deliberato l’atto con il quale viene accettata la donazione consentendo così di procedere alla consegna degli strumenti ai gestori delle palestre in orario extrascolastico.

Ogni palestra scolastica sarà dunque dotata di defibrillatore, un dispositivo fondamentale per garantire la sicurezza di luoghi utilizzati per praticare attività sportive sia in orario scolastico e sia in orario extrascolastico, quando vengono messi a disposizione di attività sia dilettantistiche che agonistiche. I 64 defibrillatori automatici sono dotati di connettori degli elettrodi completamente identici a quelli utilizzati dal 118 e dal sistema di Pronto Soccorso.

“Ringraziamo Lavoropiù per averci donato i defibrillatori – ha dichiarato l’assessore Matteo Lepore – che siamo andati a consegnare insieme nelle palestre scolastiche, un segnale forte nei confronti dei giovani e di tutti gli utenti che frequentano queste strutture fuori dall’orario scolastico. La legge ci impone di utilizzare i defibrillatori solo durante le partite: abbiamo deciso di andare oltre e attraverso questa dotazione potranno essere utilizzati in qualsiasi momento”.