Volley, in trasferta la Canovi batte 1-3 Aprilia e riapre la serie. Sabato la bella

Una partita come solo la Canovi Coperture sa giocare: dopo un anno di trasferte insidiose e dopo aver perso Gara 1 dei quarti di finale Play Off, la formazione sassolese mette in campo una prestazione magistrale e travolge 1-3 Gio’ Volley Aprilia.

 

Gio’ Volley Aprilia 1 – Canovi Coperture Sassuolo 3 (Parziali 14-25 17-25 25-15 13-25)

Nel primo set, l’avvio della Canovi è timido, con qualche errore di troppo in difesa e a muro. Aprilia non regala niente alle avversarie e prende qualche lunghezza di vantaggio. Le sassolesi però non ci stanno e trovano il pareggio sul 10-10. E’ il turno al servizio di Squarcini a spezzare il set: le ragazze di Enrico Barbolini scappano avanti 16-10 e poi ancora 21-11. Le laziali, in notevole difficoltà, lasciano il gioco alle avversarie, che chiudono 14-25.

Il primo set cominciano timidamente e collezionano qualche errore in difesa e a muro, Aprilia si porta avanti ma le sassolesi la inseguono fino al 10 pari poi prende la palla Squarcini e con una battuta penetrante portala squadra in vantaggio, le laziali notevolmente in difficoltà lasciano il gioco alle avversarie che chiudono il set 25-14.

Anche nel secondo set, dopo un iniziale equilibrio, la Canovi prende in mano la partita e allunga subito 4-8 e poi ancora 10-16. Trascinata da Crisanti e Squarcini, inarrestabili a rete, e da Aguero ed Obossa incontenibili in attacco, la formazione neroverde chiude 25-17.

Il secondo set non è da meno, si parte punto a punto con qualche momento di debolezza da parte della Canovi che fa fatica a mettere la palla a terra e le avversarie difendono il loro campo con le unghie e con i denti.

Fondamentali gli interventi a muro di Crisanti e Squarcini che dominano la rete per tutta la durata del set e si compensano con gli attacchi di Obossa che non delude.

Quando la partita sembrava tutta in mano alle sassolesi, le padrone di casa ritrovano la giusta aggressività e scappano subito sul +4 (5-1): nel campo neroverde aumentano gli errori, sia in ricezione che in attacco e per Lancellotti diventa più complesso gestire i suoi terminali offensivi. Aprilia ne approfitta: è davanti per tutto il match (16-9 21-13) e alla fine chiude 25-15, accorciando le distanze.

Il quarto set entrambe le squadre partono agguerrite, ma dopo alcuni consigli tecnici di Coach Barbolini le neroverdi tornano in campo con la voglia di chiudere e di andare a giocarsi la bella. Prendono un buon distacco da subito e per tutto il set tengono le avversarie a debita distanza (7-16 12-21): alla fine chiudono con un perentorio 13-25.

Con una grande prestazione di carattere, Crisanti e compagne pareggiano i conti e riaprono la serie: l’ultima e decisiva gara è in programma tra le mura amiche della Consolata sabato 19 maggio alle 18.00.