E’ stato un successo di partecipazione l’evento promosso a favore del MIRE:  musica “celestiale” come è stata definita, pubblico delle grandi occasioni ed un importante fine benefico sono stati gli ingredienti del grande concerto che si è svolto sabato 11 novembre nel Duomo di Reggio Emilia.

“E’ davvero un piacere essere qui, con questo splendido pubblico e vedere realizzata una fase  importante del progetto che vorrebbe portare questo capolavoro della musica sacra nelle Cattedrali della Via Emilia. Vivere assieme questa magica serata dedicata ed a favore del Mire è davvero una grande emozione”- ha esordito Enrica Valla, Organizzatrice dell’evento, prima di ringraziare calorosamente i Patrocinatori e le Realtà che lo hanno sostenuto e  presentare  gli Artisti.

“Era da tanto tempo che non si assisteva a ad un evento così intenso e con una così grande partecipazione di pubblico, dice  Deanna Veroni  Ferretti, Presidente di Curare Onlus –   ed è per questo che ringraziamo tutti quanti i cittadini presenti e che insieme a noi hanno voluto condividere questa serata, ma soprattutto li ringraziamo per la loro grande generosità , perché come diciamo sempre insieme possiamo veramente realizzare il MIRE”

Mons. Tiziano Ghirelli , Direttore dell’Ufficio Diocesano del Beni Culturali, Nuova Edilizia di Culto e Cura degli Strumenti Musicali, ha portato i saluti della Diocesi di Reggio Emilia e Guastalla a nome del Vescovo S.E. Mons. Massimo Camisasca con parole di alto valore spirituale che hanno da subito predisposto ad un intimo ascolto del Requiem.

Protagonisti della serata sono stati: l’Orchestra ed il Coro dell’Accademia Concertante d’Archi di Milano, diretti dallo stesso Maestro Benaglia, la Schola Cantorum Ars Nova diretta dal Maestro Franco Pasquali, la Corale S.S. Lorenzo e Sebastiano diretti dal Maestro Giuseppe Bollati, il Coro Vallongina diretto dal Maestro Don Roberto Scotti ed il Maestro Damiano Danti all’organo.

Le parti solistiche sono state affidate al Soprano Mara Bezzi, al Mezzosoprano Raffaela Ravecca, al Tenore Jung Woo Yoo ed al Basso Hong Shin Kill.

Significativa la partecipazione straordinaria del violinista Lorenzo Meraviglia che, con lo strepitoso Omobono Stradivari 1730, ha introdotto il concerto con un suggestivo momento musicale consentendo a tutti i presenti  di raccogliersi per ascoltare l’esecuzione del partitura sacra.

Il pubblico che ha gremito la Cattedrale in ogni ordine di posto, ha accolto la magistrale interpretazione della Messa di Requiem di Wolfang Amadeus Mozart diretta dal Maestro Mauro Ivano Benaglia con grande coinvolgimento, manifestando la sua emozione con scroscianti applausi al termine del Requiem e dopo i due bis proposti,  la commovente e delicatissima Ave Verum , sempre di Mozart  ed il Dies Irae.

Il concerto si è concluso con un fuori programma d’eccezione: il Maestro Benaglia ha interpretato una famosa aria baritonale del Flauto Magico, ottenendo un  successo personale anche in veste di solista.

Fiori, sorrisi, applausi e standing ovation hanno concluso la serata.

Un particolare ringraziamento lo dobbiamo  a Claudia e Daniela del Tè e la Rosa  per la loro sempre unica generosità  e a Claudio Sarti che da sempre ci affianca e sostiene.

L’evento è stato patrocinato dal Comune di Reggio Emilia, dalla Diocesi di Reggio Emilia e Guastalla, Museo Diocesano, Reggio Iniziative Culturali, Soli Deo Gloria, Lions Club Maria Luigia di Parma e Lions Club Sant’Ilario d’Enza. Ne hanno sostenuto la realizzazione :  Bper Banca, Cadoppi, Conad, Fabercom, Ferri System, Morini Assicurazioni, PlatformBasket, Ser-Fid Italiana e Smeg.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013