Home Scuola Volontariato: studenti e profughi insieme a Castelnuovo

Volontariato: studenti e profughi insieme a Castelnuovo

Un’esperienza nata da diverse realtà del volontariato castelnovese che coinvolge direttamente  i richiedenti asilo ospitati a Castelnuovo Rangone e i ragazzi di alcuni istituti superiori modenesi.

Già da tempo i richiedenti asilo sono impegnati in attività di pulizia al parco Rio Gamberi, insieme agli Ecovolontari, da sempre molto attivi a Castelnuovo Rangone.

Questa esperienza si arricchisce ulteriormente perchè nel mese di marzo, tutti i venerdì mattina, i richiedenti asilo incontrano e collaborano con i ragazzi di alcune scuole modenesi, coinvolti nel progetto di alternanza scuola-lavoro dall’Associazione “L’Abito di Salomone”.

I ragazzi per  quindici giorni entrano nelle numerose realtà solidali del territorio e sperimentano a tutto tondo le azioni di volontariato attivo e i servizi  che l’Associazione “L’Abito di Salomone”, l’oratorio e la chiesa evangelica offrono alla cittadinanza. Il progetto continua per tutti i venerdì del mese di marzo con gruppi di studenti provenienti da diverse scuole superiori di Modena.
“Si tratta – sottolinea l’assessore alle politiche sociali Sofia Baldazzini – di una bellissima esperienza, nata dalla collaborazione tra diversi soggeti del nostro mondo del volontariato e alcuni istituti superiori modenesi. Da questa idea è nata una possibilità di educazione civica per i ragazzi e, crediamo, anche per i richiedenti asilo, che già da tempo a Castelnuovo sono impegnati a prestare un servizio concreto alla comunità che li ha accolti e di cui ora fanno parte. Con le stesse finalità di incontro ed educazione civica, abbiamo promosso per i prossimi mesi un’iniziativa analoga che coinvolgerà direttamente anche gli alunni delle scuole medie di Castelnuovo”.