Doppio concerto alle Scuderie di Villa Spalletti a Casalgrande


villa-spallDue gli appuntamenti che si susseguono a Villa Spalletti di San Donnino di Liguria a Casalgrande. Il primo mercoledì 17 luglio con un doppio concerto di Enrico Zanisi, pianoforte, e Marco Siniscalco, contabbasso, il Siniscalco-Zanisi Rock’in’Jazz Duo, che interpreta il repertorio dei giganti del rock, come Emerson, Lake & Palmer, Tom Waits, Led Zeppellin, i Genesis, Jimi Hendrix a Bruce Springsteen. Dal Jazz viene la libertà d’interpretazione totale, l’improvvisazione nel senso più moderno del termine, come contaminazione, citazione e creazione di nuovi orizzonti. Il senso della canzone è garantito dal rispetto delle melodie originali, che sono il vero filo conduttore delle avventure musicali dei due interpreti. Una sintesi possibile grazie al loro trascorso musicale, che li vede spesso al fianco di grandi figure artistiche della scena rock/jazz, come Patti Smith, Andy Sheppard, Dulce Pontes, Sheila Jordan, David Liebman, Carmen Consoli, Kenny Wheeler, Eumir Deodato, Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Javier Girotto. Il concerto di Siniscalco Zanisi è  seguito da un grande innovatore del mandolino, Hamilton de Holanda. Degno successore dei grandi mandolinisti quaali Jacob do Bandolim, Joël Nascimento e Armandinho Macedo, il giovane Hamilton de Holanda, nato nel 1976, sta rivoluzionando la tecnica e il suono  del suo strumento aggiungendo una quinta doppia corda sviluppando una polifonia completa ed un’espressività sonora e percussiva. La sua carica inventiva è inesauribile e il suo suono potente e preciso. Come Egberto Gismonti, Hermeto Pascoal e Astor Piazzolla, Hamilton si allontana dallo stile tradizionale utilizzando un approccio più jazzistico, ma mantenendo la forza espressiva dei grandi. Il suo talento supera velocemente le frontiere brasiliane gareggiando con la “crème” degli interpreti brasiliani di musica erudita e musica improvvisata, e conseguendo il Premio de Musica Icatu in entrambe le discipline grazie al quale ottiene una borsa di Studio alla Cité des Arts di Parigi.

Il carisma, la forza comunicativa, un tocco impeccabile e pieno di sofisticata creatività fanno di Hamilton uno dei musicisti di più grande rilievo nella nuova generazione di interpreti e compositori della musica contemporanea brasiliana. Con una libertà assoluta ha saputo costruire la sua personalità a partire da elementi presi dal suo ambiente naturale, da numerosi incontri interculturali e da un percorso ricco di esperienze importanti. Hamilton de Hollanda trae ispirazione dal repertorio classico, quello jazzistico e quello della musica popolare brasiliana. Dimostra una maturità sorprendente che si manifesta in un’ estrema duttilità: suona con la stessa scioltezza sia con un’orchestra sinfonica che in “solo” sul palco.

L’altro appuntamento, sempre nella splendida cornice di Villa Spalletti, è venerdì 19 luglio con Bill Frisell’s Big Sur Quintett. Inizio concerto ore 21.30, ingresso 5 euro.

MUNDUS è organizzato da Ater – Associazione Teatrale Emilia Romagna, dalla Provincia di Reggio Emilia e da i Comuni di Busana, Carpi, Casalgrande, Correggio, Ligonchio, Ramiseto, Reggio Emilia, Scandiano e  gode del sostegno della Regione Emilia Romagna.