mercoledì, 24 Luglio 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeAlbineaAlbinea Jazz torna con due super concerti a Villa Arnò





Albinea Jazz torna con due super concerti a Villa Arnò

Si esibiranno Richard Bona & Alfredo Rodriguez Trio e i Something Else!

Ripartirà con due grandi nomi l’edizione 2024 della prestigiosa rassegna musicale Albinea Jazz, che quest’anno toccherà il traguardo delle 37 candeline. L’evento si articolerà in due grandi concerti nel parco della splendida Villa Arnò il 17 e il 18 luglio.

Organizzato e ideato dal Comune di Albinea e dal direttore artistico Vilmo Delrio, in collaborazione con la Regione Emilia Romagna, il festival ha l’obiettivo di diffondere la conoscenza del jazz, tanto affascinante quanto alle volte controverso e inafferrabile, e al contempo di valorizzare alcuni edifici storici e di interesse artistico del territorio comunale.

Questo incontro tra arte e musica, unito a uno sguardo alla realtà locale e nazionale, al talento dei musicisti di fama internazionale, fanno di Albinea Jazz un momento musicale di grande prestigio e di alta qualità.

Anche quest’anno Albinea Jazz ha deciso di sostenere l’attività Apro Onlus di Reggio Emilia, Associazione per lo studio e la cura delle malattie dell’apparato digerente – progetti radioterapia. Durante il Festival sarà possibile conoscerne l’attività.

 

Il primo dei due concerti sarà mercoledì 17 luglio, alle ore 21.30 e avrà come protagonisti Richard Bona & Alfredo Rodriguez Trio. La band è composta da Alfredo Rodríguez (pianoforte e voce)

Richard Bona (basso elettrico e voce) e Michael Olivera (batteria).

RICHARD BONA & ALFREDO RODRIGUEZ TRIO

Sembravano avere poco in comune: uno proveniente dal Camerun, l’altro da Cuba, con quasi venti anni di differenza anagrafica. Eppure il proverbiale viaggio dal ‘sud del mondo’ musicale al cuore della scena statunitense li ha fatti incontrare, facendo scoccare la magia. Cosa in fondo neanche strana: presi singolarmente, sono entrambi dei prestigiatori del ritmo; assieme ridefiniscono i limiti della propulsione sonora. Nato in Camerun nel 1967 in una famiglia di musicisti, Richard Bona inizia la pratica strumentale sin da bambino. All’età di 22 anni si trasferisce in Europa per studiare, approdando infine negli Stati Uniti, nel 1995. Il suo primo album da solista arriva nel 1999 ma già in precedenza è stato direttore musicale per Harry Belafonte. Poco dopo gira il mondo con il Pat Metheny Group e con il Joe Zawinul Syndacate. Da allora è uno dei bassisti più richiesti ai vertici del jazz e non solo, come dimostrano i grammy award da lui vinti nel corso della sua eccezionale carriera. Nel 2006 il festival di Montreux porta il talento di Alfredo Rodríguez all’attenzione internazionale: anche di Quincy Jones, che in quell’occasione lo ascolta in un’audizione privata. Da quel momento in poi la carriera del pianista cubano è decollata, approdando a questo prestigioso sodalizio musicale con Richard Bona.

 

Il secondo concerto sarà giovedì 18 luglio, sempre alle ore 21.30. In questa occasione si esibiranno sul palco di Villa Arnò I Something Else!, band composta da Vincent Herring (alto sax), Wayne Escoffery (sax tenore), Jeremy Pelt (tromba), Paul Bollenback (chitarra), David Kikoski (pianoforte), Essiet (contrabbasso) e Lewis Nash (batteria).

SOMETHING ELSE!

Something Else! è una vera e propria celebrazione del genere che è passato alla storia come soul jazz. La band suona nuovi e moderni arrangiamenti di classici anni ‘50 – ‘60 (brani di maestri come Horace Silver, Les McCann, Freddie Hubbard, Eddie Harris) e composizioni originali scritte nello stesso stile. Sono tutti maestri del proprio strumento e autorevoli interpreti di un hard bop con forti venature blues: un jazz che affonda le radici nella tradizione ma calato nella contemporaneità. Come dice il band leader Vincent Herring, “i migliori musicisti che suonano grande musica e se la godono fino in fondo, il che diventa contagioso”. Vincent Herring può vantare una gloriosa carriera: ha suonato il suo sassofono nelle band di Horace Silver, Cedar Walton, Dizzy Gillespie, Freddy Hubbard, oltre che nei Jazz Messengers di Art Blakey. È stato anche nella Mingus Big Band (con cui ha vinto un Grammy), con Carla Bley, con Wynton Marsalis per Jazz At Lincoln Center. Il primo tour Herring lo fece con la big band di Lionel Hampton, dove lo notò Nat Adderley, impressionato da quanto Vincent si ispirasse al fratello Cannonball. La loro partnership durò nove anni e produsse altrettanti dischi e tour mondiali. L’esordio discografico di Something Else! è atteso nel 2024.

 ******

I biglietti sono acquistabili in prevendita a partire da oggi sul sito www.vivaticket.com

(commissione per la prevendita € 2,00)

I posti sono numerati e sarà possibile sceglierli in fase di acquisto.

È caldamente consigliato acquistare i biglietti tramite questa modalità, per evitare file la sera stessa del concerto.

Sarà possibile acquistare i biglietti anche nei punti vendita di Vivaticket (cerca il punto vendita a te più vicino www.shop.vivaticket.com/ita/ricercapv), oppure in loco la sera stessa del concerto.

In caso di maltempo i concerti saranno annullati.

INFORMAZIONI

Biblioteca P. Neruda, Via Morandi, 9 Albinea (RE) 0522/590261 – biblioteca@comune.albinea.re.it

 

















Ultime notizie