sabato, 20 Luglio 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeIn evidenza Reggio EmiliaI Carabinieri di Reggio Emilia in piazza San Prospero per celebrare il...





I Carabinieri di Reggio Emilia in piazza San Prospero per celebrare il 210° anniversario della fondazione dell’Arma

La ricorrenza festeggiata in una delle piazze simbolo di Reggio Emilia a significare l’importanza della prossimità che i Carabinieri vogliono garantire ai cittadini

La cerimonia per commemorare i 210 anni di vita della Benemerita si è svolta alle 9.00 di questa mattina a Reggio Emilia in una delle piazze simbolo e più belle della nostra città quale Piazza San Prospero a significare l’importanza del valore di prossimità che i carabinieri reggiani intendono garantire ai cittadini.

Una ricorrenza speciale poiché dopo la tragica alluvione dello scorso anno, che ha imposto momenti di sofferenza e lutto, tanto che anche i Carabinieri dell’Emilia-Romagna per solidarietà alle popolazioni colpite annullarono ogni forma celebrativa, a Reggio Emilia i Carabinieri tornano a celebrare la ricorrenza insieme ai cittadini, in uno dei luoghi simbolo e più belli del capoluogo reggiano. Una cerimonia militare, fortemente sentita, che ha visto la partecipazione delle principali Autorità civili e militari di Reggio Emilia e provincia, di rappresentanze di militari in forza ai vari Reparti della Provincia, dei rispettivi familiari, del personale dell’Arma in congedo, dei cittadini e di numerosi studenti. La significativa ricorrenza ricade il 5 giugno, data in cui nel 1920 la Bandiera dell’Arma fu insignita della prima Medaglia d’Oro al Valor Militare per la partecipazione dei Carabinieri alla Prima Guerra Mondiale.

Nella piazza è stata schierata una compagnia di formazione, costituita da un plotone in Grande Uniforme Speciale di Brigadieri, Appuntati e Carabinieri in servizio presso le stazioni carabinieri del Comando Provinciale, un plotone costituito da una rappresentanze di comandanti di stazione, di nucleo forestali e di sottufficiali della provincia di Reggio Emilia e un plotone misto formato da carabinieri generalmente impiegati nel controllo del territorio, Carabinieri Sciatori, Carabinieri in uniforme di ordine pubblico nonché carabinieri forestali in uniforme operativa.. Presente anche il gonfalone dell’Istituto Nazionale Nastro Azzurro e le associazioni combattentistiche d’arma nonché il gonfalone della città di Reggio Emilia decorato di medaglia d’oro al valor militare.

Nella piazza anche una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo accanto ai componenti dell’organico del Conservatorio di Reggio Emilia e Castelnovo Monti Peri Morulo, che hanno accompagnato la cerimonia suonando i vari brani, tra cui l’Inno d’Italia.

Dopo la resa degli onori al Comandante Provinciale dei Carabinieri di Reggio Emilia, Colonnello Andrea Milani, si è data lettura al messaggio del Presidente della Repubblica Sergio MATTARELLA e dell’Ordine del Giorno del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Generale di Corpo d’Armata Teo Luzi.

Quindi ha preso la parola il Comandante Provinciale, Colonnello Andrea Milani, che ha delineato, in modo sintetico, il ruolo dell’Arma dei Carabinieri nel panorama della sicurezza della provincia indicando le linee d’intervento prioritarie. Milani ha poi evidenziato come la percezione della sicurezza dei cittadini reggiani resti tuttavia alta ed ha sottolineato gli sforzi introdotti quotidianamente dalle Stazioni dell’Arma con il coinvolgimento di risorse investigative più qualificate per fronteggiare i delitti più gravi.

La cerimonia è quindi proseguita con la formale consegna delle ricompense ai militari distintisi in attività di servizio. Sono stati premiati nell’ordine:

  1. TENENTE COLONNELLO ANIELLO MAUTONE COMANDANTE DEL REPARTO OPERATIVO DEL COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI REGGIO EMILIA CHE HA RICEVUTO DAL PREFETTO DI REGGIO EMILIA DOTT.SSA MARIA RITA COCCIUFA L’ENCOMIO SEMPLICE CONCESSO DAL COMANDANTE INTERREGIONALE VITTORIO VENETO DI PADOVA GENERALE DI CORPO D’ARMATA MAURIZIO STEFANIZZI PER LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“COMANDANTE DI REPARTO OPERATIVO DI COMANDO PROVINCIALE, EVIDENZIANDO STRAORDINARIO ACUME INVESTIGATIVO, AMMIREVOLE PROFESSIONALITA’ E ALTISSIMO SENSO DEL DOVERE DIRIGEVA, PARTECIPANDOVI PERSONALMENTE, COMPLESSA E PROLUNGATA ATTIVITA’ D’INDAGINE FINALIZZATA ALL’INDIVIDUAZIONE DEI RESPONSABILI DELL’EFFERATO OMICIDIO E DELL’OCCULTAMENTO DEL CADAVERE DI UNA GIOVANE CITTADINA STRANIERA. L’OPERAZIONE, CONCLUSASI CON L’ARRESTO DI 4 PERSONE INDIVIDUATE ALL’ESTERO E IL DEFERIMENTO IN S.L. DI UN ULTERIORE CORREO, RISCUOTEVA UNANIMI CONSENSI DELL’OPINIONE PUBBLICA E DELLE AUTORITA’ CONTRIBUENDO AD ESALTARE IL PRESTIGIO DELL’ISTITUZIONE.

Territorio nazionale ed estero – luglio – novembre 2022

 

  1. b) TENENTE COLONNELLO (ORA COLONNELLO IN CONGEDO) LUIGI REGNI, LUOGOTENENTE CARICA SPECIALE GIUSEPPE GIOVINO, LUOGOTENENTE CARUCA SPECIALE LUCA ANGELUCCI, BRIGADIERE CAPO QUALIFICA SPECIALE EMMANUEL PALLADIN, APPUNTATO SCELGO QUALIFICA SPECIALE DOMENICO GIULIANO E APPUNTATI SCELTO QUAKIFICA SPECIALE FRANCESCO PACE RISPETTIVAMENTE GIA COMANDENTE DELLA COMPAGNIA DI GUASTALLA E ADDETTI AL NUCLOE OPERATIVO DELLA COMPAGNIA DI GUASTALLA CHE HANNO RICEVUTO DAL PROCURATORE DELLA REPUBBLICA DI REGGIO EMILIA DOTT. CALOGERO GAETANO PACI L’ENCOMIO SEMPLICE CONCESSO DAL COMANDANTE INTERREGIONALE VITTORIO VENETO DI PADOVA GENERALE DI CORPO D’ARMATA MAURIZIO STEFANIZZI PER LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“COMANDANTE DI COMPAGNIA CARABINIERI, E ADDETTI A NUCLEO OPERATIVO E RADIOMOBILE DI COMPAGNIA DISTACCATA, EVIDENZIANDO ECCEZIONALI QUALITA’ PROFESSIONALI, LODEVOLE SENSO DEL DOVERE E STRAORDINARIO ACUME INVESTIGATIVO, FORNIVANO DETERMINANTE CONTRIBUTO A COMPLESSA E PROLUNGATA ATTIVITA’ D’INDAGINE FINALIZZATA ALL’INDIVIDUAZIONE DEI RESPONSABILI DELL’EFFERATO OMICIDIO E DELL’OCCULTAMENTO DEL CADAVERE DI UNA GIOVANE CITTADINA STRANIERA. L’OPERAZIONE, CONCLUSASI CON L’ARRESTO DI 4 PERSONE INDIVIDUATE ALL’ESTERO E IL DEFERIMENTO IN S.L. DI UN ULTERIORE CORREO, RISCUOTEVA UNANIMI CONSENSI DELL’OPINIONE PUBBLICA E DELLE AUTORITA’ CONTRIBUENDO AD ESALTARE IL PRESTIGIO DELL’ISTITUZIONE.

Territorio nazionale ed estero – luglio – novembre 2022

 

  1. c) LUOGOTENENTE ANTONELLO SIAS, MARESCIALLO CAPO LUIGI CERULLO E APPUNTATO STEFANO GOBBI ADDETTI AL NUCLEO INVESTIGATIVO DEL COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI REGGIO EMILIA CHE HANNO RICEVUTO DAL GIUDIC DEL TRIBUINALE DI REGGIO EMILIA ANDREA RAT L’ENCOMIO SEMPLICE CONCESSO DAL COMANDANTE DELLA LEGIONE GENERALE DI DIVISIONE MASSIMO ZUCCHER PER LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“ADDETTI A NUCLEO INVESTIGATIVO DI COMANDO PROVINCIALE, DANDO PROVA DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ E SPICCATO INTUITO INVESTIGATIVO, FORNIVANO DETERMINANTE CONTRIBUTO A COMPLESSA ATTIVITÀ D’INDAGINE CHE CONSENTIVA, IN UN BREVE LASSO DI TEMPO, DI SOTTOPORRE A FERMO UN UOMO, RITENUTO RESPONSABILE DELL’UCCISIONE DEL PADRE E DEL TENTATO OMICIDIO DELLA MADRE.

San Martino in Rio,  24 – 25 aprile 2021

 

  1. d) CAPITANO ROBERTO IANDIORIO COMANDANTE DELLA COMPAGNIA DI GUASTALLA CHE HA RICEVUTO DAL SINDACO DI REGGIO EMILIA LUCA VECCHI LETTERA DI COMPIACIMENTO DEL COMANDANTE DELLA LEGIONE GENERALE DI DIVISIONE MASSIMO ZUCCHER PER LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“COMANDANTE DI COMPAGNIA DISTACCATA, EVIDENZIANDO ECCEZIONALI QUALITA’ PROFESSIONALI, LODEVOLE SENSO DEL DOVERE E STRAORDINARIO ACUME INVESTIGATIVO, FORNIVA DETERMINANTE CONTRIBUTO IN COMPLESSA E ARTICOLATA ATTIVITA’ D’INDAGINE CHE CONSENTIVA DI INDIVIDUARE E TRARRE IN ARRESTO I RESPONSABILI DELL’EFFERATO OMICIDIO DI UNA GIOVANE PAKISTANA, CHE NE AVEVANO OCCULTATO IL CORPO, ALLONTANANDOSI DALL’ITALIA. L’OPERAZIONE RISCUOTEVA L’UNANIME PLAUSO DELLA POPOLAZIONE E L’APPREZZAMENTO DELLE PIU’ ALTE AUTORITA’, CONTRIBUENDO A ESALTARE IL PRESTIGIO DELL’ISTITUZIONE ANCHE ALL’ESTERO”.

Territorio nazionale ed estero, maggio 2021-novembre 2022

 

  1. e) MARESCIALLO MAGGIORE ANDREA NENCIONI ADDETTO AL NUCLEO INVESTIGATIVO DEL COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI REGGIO EMILIA CHE HA RICEVUTO DAL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA GIORGIO ZANNI LETTERA DI COMPIACIMENTO DEL COMANDANTE DELLA LEGIONE GENERALE DI DIVISIONE MASSIMO ZUCCHER PER LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“ADDETTO A NUCLEO INVESTIGATIVO DI COMANDO PROVINCIALE, SORRETTO DA STRAORDINARIE SPINTE MOTIVAZIONALI ED INCONDIZIONATA DEDIZIONE AL LAVORO, SI E’ DISTINTO NEL SETTORE ADDESTRATIVO QUALE FORMIDABILE ISTRUTTORE NEI CORSI DI GUIDA SICURA DI EMERGENZA IN FAVORE DEL PERSONALE DELL’INTERA LEGIONE NONCHÉ DI PERSONALE DI ALTRE FORZE DI POLIZIA EUROPEE. I MIRABILI RISULTATI CONSEGUITI GRAZIE ALL’ENCOMIABILE PROFESSIONALITÀ E ALLA DEDIZIONE PRESTATA, RISCUOTEVANO AMPI CONSENSI E IL PLAUSO INCONDIZIONATO DELLA SCALA GERARCHICA”.

Bologna marzo, novembre 2023

 

  1. f) VICE BRIGADIERE SANTO D’ANGELO, APPUNTATO SCELTO LUCA BIGI AI CARABINIERI SCELTI ALESSANDRO PATERLINI E ANDREA ESPOSTIO E AL CARABINIERE GIUSEPPE COSI, EFFETTIVI RISPETTIVAMENTE ALLA SEZIONE RADIOMOBILE DI REGGIO EMILIA E ALLA STAZIONE DI QUATTRO CASTELLA, CHE HANNO RICEVUTO DAL QUESTORE DI REGGIO EMILIA DOTT. GIUSEPPE MAGGGESE E DAL COLONELLO DELLA GUARDIA DI FINANZA FILIPPO IVAN BIXIO LETTERA DI COMPIACIMENTO DEL COMANDANTE DELLA LEGIONE GENERALE DI DIVISIONE MASSIMO ZUCCHER PER LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“ADDETTI A NORM DI COMPAGNIA E A STAZIONE DISTACCATA, EVIDENZIANDO ELEVATA PROFESSIONALITA’ E FORTE DETERMINAZIONE, INDIVIDUAVANO PRONTAMENTE E SOTTOPONEVANO AD ARRESTO L’AUTORE DI UNA RAPINA AVVENUTA POCO PRIMA IN DANNO DI UN ISTITUTO DI CREDITO. L’OPERAZIONE SI CONCLUDEVA CON IL RECUPERO DELL’INTERA REFURTIVA”.

Quattro Castella, 26 luglio 2023

 

  1. g) VICE BRIGADIERE SIMONE ERCOLE E CARABINIERE SCELRO RICCARDO CORPINO DELLA ALLA STAZIONE DI ALBINEA, CHE HANNO RICEVUTO DAL COMANDANTE PROVINCIALE DELLA GUARDIA DI FINANZA COL. FILIPPO IVAN BIXIO VICARIO GENERALE DELLA DIOCESI DI REGGIO EMILIA – GUASTALLA MONSIGNOR GIOVANNI ROSSI LETTERA DI COMPIACIMENTO DEL COMANDANTE DELLA LEGIONE GENERALE DI DIVISIONE MASSIMO ZUCCHER PER LA SEGUENTE MOTIVAZIONE:

“ADDETTI A STAZIONE CARABINIERI DISTACCATA, EVIDENZIANDO SPICCATA INIZIATIVA E RISOLUTEZZA, NON ESITAVANO A FORZARE LA PORTA DI UN APPARTAMENTO PER SOCCORRERE UN UOMO COLTO DA IMPROVVISO MALORE, AGEVOLANDONE LA RIPRESA DELLA NORMALE ATTIVITA’ RESPIRATORIA E SCONGIURANDO COSI’ PIU’ GRAVI CONSEGUENZE”.

Casalgrande, 2 luglio 2023

 

Successivamente il Presidente della Fondazione Manodori Leonello GUIDETTI accompagnato dal Comandante Provinciale ha consegnato le borse di studio concesse dalla stessa Fondazione ad altrettanti studenti figli di Carabinieri in servizio nella provincia che si sono particolarmente distinti nelle discipline scolastiche degli Istituti della scuola media inferiore e superiore della Provincia di Reggio Emilia.

Per le scuole superiori di secondo grado le borse di studio sono state consegnate ai sottonotati studenti:

  1. Lorenzo SCIAMANNA, Istituti superiore indirizzo Meccatronica L. Nobili di Reggio Emilia;
  2. Emma MUSSO, Liceo “Rinaldo Corso” di Correggio;
  3. Luca BENTIVOGLIO, Istituto istruzione Superiore A. Volta di Sassuolo (MO);
  4. Alessia ESPOSITO, Liceo Scienze Umane Matilde di Canossa di Reggio Emilia;
  5. Paolo GANGEMI, Istituto istruzione secondaria Antonio Zanelli di Reggio Emilia;
  6. Giada CERULLO, Liceo scientifico e delle scienze umane Cavazzi di Pavullo nel Frignano;

 

Per le scuole secondarie di primo grado le borse di studio sono state consegnate ai sottonotati studenti:

  1. Giuseppe FETTA, Istituto Comprensivo “Matteo Maria Boiardo” di Scandiano;
  2. Giulia RAVALLESE, Istituto Comprensivo di “Castellarano”;
  3. Luca SCIALDONE, Convitto Nazionale Rinaldo Corso di Correggio;
  4. Riccardo TONDO Istituto Comprensivo “Francesco Petrarca” di San Polo d’Enza;
  5. Irene FERRARI, Istituto Comprensivo “Bismantova” di Castelnovo Monti;
  6. Rebecca MACCHIONE, Istituto Comprensivo “S. Aosta” di Reggio Emilia;
  7. Nicole BELMONTE, Istituto Comprensivo “Jacopo Zannoni” di Montecchio Emilia;
  8. Agnese FERRARI Istituto Comprensivo “Bismantova” di Castelnovo Monti;

 

La cerimonia è quindi terminata con la lettura della Preghiera del Carabiniere ad opera di un militare del Comando Provinciale a cui sono seguiti gli onori finali al Gonfalone della Città di Reggio Emilia decorato di Medaglia d’Oro al Valor Militare ed al Comandante Provinciale die Carabinieri di Reggio Emilia.

Le musiche che hanno accompagnato la cerimonia sono state curate dai musicisti del Conservatorio di Reggio Emilia e Castelnovo Monti Peri Morulo, che con la loro disinteressata partecipazione hanno voluto sottolineare la vicinanza all’Istituzione dell’Arma dei Carabinieri.

I componenti dell’organico sono stati:

  • Mariia Bilash al trombone;
  • Sebastiano Grasselli alla tromba;
  • Gabriele Andreoli alla tromba;
  • David Corti al tuba;
  • Sara Benassi al corno.

Oltre all’Inno Nazionale, la Fedelissima e la Virgo Fidelis i musicisti diretti dal Maestro Fabio Codeluppi suonato durante l’accompagnamento musicale i seguenti brani:

  1. Preludio e fuga in Do maggiore di Johann Sebastian Bach;
  2. Marcia dall’Aida di Giuseppe Verdi;
  3. Suite dalla Vedova Allegra di Ranz Leàr
  4. Song for Elena di Ennio Morricone
  5. Hello Dolly di Jery Herman.
















Ultime notizie