domenica, 23 Giugno 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeAppuntamentiCarpi: con l'incontro-concerto "Un'insolita armonia" prosegue il Festival Internazionale delle Abilità Differenti...





Carpi: con l’incontro-concerto “Un’insolita armonia” prosegue il Festival Internazionale delle Abilità Differenti 2024

Sarà la suggestiva Sala delle Vedute di Palazzo dei Pio a Carpi ad ospitare, alle ore 20,45 di giovedì 9 maggio, il secondo evento del Festival Internazionale delle Abilità Differenti 2024 con tre ospiti d’eccezione per l’incontro-concerto: UN’INSOLITA ARMONIA.

La musica di Giulia Mazza, violocellista affetta da sordità profonda unita alle note del pianista non vedente, Filippo Visentin, giornalista e scrittore, alternate all’incontro streaming con la musico-terapeuta Giulia Cremaschi Trovesi, Presidente dell’APMM (Associazione Pedagogia Musicale e Musicoterapia) e della F.I.M. (Federazione Italiana Musicoterapeuti), da decenni impegnata nel mettere in atto il valore educativo della musica per grandi e piccoli, creeranno una serata magica in cui l’arte che scaturisce nonostante le disabilità e la cultura del costruire il bene, proromperanno in tutta la loro bellezza.

Giulia Mazza si racconta con questa frase: “Sono immersa nel silenzio, la musica mi ha permesso di imparare a parlare e a suonare”. Originaria di Udine, all’età di tre anni e mezzo la madre decide di iscriverla in una scuola privata musicale (la musica circolava già nella sua casa perché la nonna era docente di canto e pianoforte al conservatorio) ma, è solo grazie all’aiuto della sua insegnante e musicoterapeuta Giulia Cremaschi Troversi,  che Giulia impara a percepire i suoni attraverso le vibrazioni degli strumenti.

Inizia così, all’età di solo sei anni, la sua avventura con il violoncello.

Nel 2021 il giornalista Rai, Domenico Iannacone, scopre la sua storia e le dedica un episodio del suo programma “Che ci faccio qui“, andato in onda su Rai 3 il 29 marzo e, questa serata, sarà anche l’occasione per proiettare spezzoni di questo programma dedicato a Giulia.

“Una cieca bellezza – Sguardi, cecità e meraviglie” è il saggio scritto da Filippo Visentin, laureato in Lettere moderne e giornalista, originario di Padova, ha conseguito il diploma in pianoforte jazz sotto la guida del maestro Marcello Tonolo presso il Conservatorio Pollini di Padova, proseguendo poi gli studi al Conservatorio Pedrollo di Vicenza col maestro Paolo Birro. Tiene recital pianistici e collabora con autori, attori teatrali e musicisti, nel 2022 ha pubblicato Promenade, il suo primo cd per pianoforte.

L’ingresso alla serata è gratuito ed aperto a tutti, è gradita e consigliata la prenotazione su:

https://festivalinternazionaleabilitadifferenti.it/evento/uninsolitaarmonia/

















Ultime notizie