venerdì, 21 Giugno 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeBolognaArrestato a Barcellona un ricercato italiano destinatario di due Mandati di Arresto...





Arrestato a Barcellona un ricercato italiano destinatario di due Mandati di Arresto Europeo

Il 22 marzo scorso, al termine di una lunga e articolata attività d’indagine svolta dalla Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di San Giovanni in Persiceto e coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bologna, è stato tratto in arresto, a Barcellona in Spagna, un ricercato italiano, pluripregiudicato, destinatario di due Mandati di Arresto Europeo, uno per atti persecutori ed un altro per cumulo pene per un totale di 16 anni per vari reati quali ricettazione aggravata in concorso, falsificazione di mezzi di pagamento e truffa.

La lunga e complessa attività avviata già dall’estate del 2023, ha avuto inizio a seguito di una denuncia per atti persecutori a carico di una persona che si era già resa irreperibile da diverso tempo sul territorio nazionale. La complessa indagine svolta dalla Squadra di P.G. del predetto Commissariato ha consentito con un buon margine di certezza di stabilire che il soggetto, resosi irreperibile da anni, potesse trovarsi in Spagna e, più precisamente, nella città di Barcellona. La conferma si è poi avuta dal monitoraggio dei suoi presunti contatti, anche familiari.

Dopo l’emissione del M.A.E. personale del Commissariato si è relazionato con il Servizio Interpol, con il quale ha iniziato da subito una fattiva collaborazione nonché scambio di ogni utile informazione volta alla ricerca del soggetto. All’estero le attività di localizzazione e arresto sono state pertanto svolte attraverso il canale europeo di ricerca latitanti ENFAST – European Network on Fugitive Active Search Teams, in particolare dal Fast Spagna, su attivazione e con il costante raccordo informativo del Fast Italia del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia.

In questa precisa e delicata fase, gli operanti del Commissariato di San Giovanni ni Persiceto sono riusciti a dare – praticamente in diretta – precise informazioni che venivano veicolate da ENFAST in tempo reale al personale della Polizia spagnola che, in appostamento già da alcune ore sotto la probabile abitazione del ricercato, lo ha individuato e tratto in arresto.

















Ultime notizie