domenica, 21 Luglio 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeIn evidenzaIl Sassuolo ritrova la prestazione, ma non la vittoria contro la Salernitana:...





Il Sassuolo ritrova la prestazione, ma non la vittoria contro la Salernitana: finisce 2 a 2

Si è giocato l’anticipo della 12ma giornata di campionato al Mapei Stadium di Reggio Emilia tra Sassuolo e Salernitana. I padroni di casa in un momento che mister Dionisi non ha voluto definire di crisi alla vigilia sono scesi in campo contro l’ultima in classifica che arrivava in Emilia oggi, con una gran voglia di fare risultato.

Al momento della lettura delle formazioni è balzato subito agli occhi,  la scelta di Dionisi di tenere in panchina Laurienté e Bajrami per nulla brillanti nelle ultime sfide preferendo come titolari Castillejo e Defrel per questo turno.

In quella che tutti attendevano come la partita utile per uscire dal tunnel che ha visto il Sassuolo vincente solo a fine settembre contro l’Inter, è stata la Salernitana ad andare in vantaggio per prima con l’attaccante nigeriano Ikwuemesi che di destro da centro area ha trafitto Consigli al 5’ di gioco.

Gli incubi neroverdi si sono manifestati al 17’ con il raddoppio degli ospiti grazie al destro di Dia che dalla destra dell’area di rigore neroverde, ha messo il pallone sotto la traversa.

Al 28’ un sinistro violento di Domenico Berardi da fuori area,  fa la barba al palo difeso da Ochoa ma serve solo a far trattenere il fiato per un secondo a tutta la curva granata che ha visto la scena da vicino.

Le nubi si diradano al 36’ sugli sviluppi di un cross in area, calibrato da Domenico Berardi per la testa di Defrel che fa da torre per la conclusione a rete di Thorstved che riduce lo svantaggio, Sassuolo 1 Salernitana 2.

Decisamente qualcosa è cambiato considerando che due minuti dopo è Pinamonti a far tremare il palo sinistro degli ospiti con una fucilata da fuori area. Il Sassuolo non ci sta e prova con più convinzione ad andare al riposo ripristinando la parità.

Ne Mazzoleni (A.V.A.R) e ne Meraviglia (V.A.R) ritengono di intervenire per un contatto in area ai danni di Domenico Berardi che resta a terra per qualche minuto.

I neroverdi tornano in campo alla ripresa, decisamente con un altro piglio rispetto alla primo quarto d’ora di gara e al minuto 52, è ancora Kristian Thorstved a battere in rete di sinistro da centro area. Inzaghi corre ai ripari e manda in campo Candreva e Simy.

Sassuolo 2 – Salernitana 2

Al 70’ con la squadra che spinge ma non riesce a trovare il vantaggio, Alessio Dionisi sostituisce Defrel e Castillejo autore di una buona prova con Volpato e Laurienté a cui l’allenatore toscano ha riservato un incitamento speciale poco prima di farlo entrare.

Dentro anche Samuele Mualttieri al posto di Pinamonti per il tutto per tutto nei dieci minuti finali di un secondo tempo, dominato dai padroni di casa a cui il pareggio in questo particolare momento, non può e non deve andare bene.

Ancora una palo colpito da Mulattieri al minuto 85’ salva la Salernitana che deve affidarsi anche alla fortuna per contenere uno straripante Sassuolo, costantemente a testa bassa nella metà campo granata.

Allo scadere del primo dei quattro minuti di recupero chiamati dal Sig. Ghersini, Domenico Berardi sbaglia una controllo semplicissimo per uno come lui, divorandosi l’occasione più ghiotta e si cominciato a pensare che quel pareggio decisamente troppo stretto per i padroni di casa oggi, fosse realtà.

Sassuolo 2 – Salernitana 2
Spettatori 10.945

Claudio Corrado

















Ultime notizie