sabato, 22 Giugno 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeBassa modeneseNovità in arrivo nell'anno educativo 2023/2024 per i servizi scolastici di San...





Novità in arrivo nell’anno educativo 2023/2024 per i servizi scolastici di San Felice sul Panaro

La gestione di Nido d’Infanzia, Sezione Primavera e spazio Hakuna Matata passerà in maniera definitiva all’Azienda pubblica di servizi alla persona (Asp) Area Nord, così come avverrà anche nei Comuni di Camposanto, Concordia e San Prospero. Sempre ad Asp sarà conferita anche la gestione dei centri produzione pasti per la ristorazione scolastica dei Comuni di San Felice e Concordia. Per quanto riguarda il trasporto scolastico, il servizio sarà esternalizzato attraverso una gara che verrà gestita dall’Unione Comuni Modenesi Area Nord.

Da notare che le novità non comporteranno alcun aumento delle tariffe dei servizi per le famiglie. Già nell’anno educativo 2022/2023 – spiega il Comune –  la gestione di Nido, Sezione Primavera e Hakuna Matata era stata affidata provvisoriamente all’Asp, una scelta che aveva permesso di ampliare i servizi per le famiglie, garantendo il percorso di valutazione della qualità dei servizi istituito a livello regionale e applicato da Asp nei nidi in gestione diretta e il regolare funzionamento di tutti i servizi e le sezioni. Le scelte di sistema, ovvero programmazione degli iscritti, regolamenti, rapporti con la Regione eccetera resteranno in capo all’Unione dei Comuni. Anche con il passaggio da transitorio a definitivo del servizio mensa ad Asp, non ci saranno variazioni per bimbi e famiglie. I cibi saranno cotti e cucinati nelle cucine di San Felice e sarà garantita la medesima qualità. In questo modo si creerà un sistema di ristorazione collettivo 0/99 anni che metterà in rete le cucine delle case residenza (Finale Emilia e Mirandola) e i centri di produzione pasti di Medolla con quelli di Concordia e San Felice creando economie di scala, con servizi più efficienti.

Per quanto riguarda il trasporto scolastico l’esternalizzazione del servizio consentirà un utilizzo più razionale e una maggiore flessibilità delle risorse umane, mentre anche la gestione e la manutenzione dei quattro mezzi in dotazione non sarà più a carico del Comune. I tre autisti rientreranno in servizio per il Comune di San Felice sul Panaro.

















Ultime notizie