domenica, 21 Luglio 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeRegioneBalneazione: le analisi delle acque dell’Adriatico confermano la partenza regolare della stagione...





Balneazione: le analisi delle acque dell’Adriatico confermano la partenza regolare della stagione dal 2 giugno, come previsto

Le analisi delle acque dell’Adriatico consentono di confermare la partenza della stagione balneare per il prossimo 2 giugno, come programmato.

La rilevazione fatta ieri, a cura dei tecnici di Arpae, ha dato infatti risultati tali da rendere balneabile quasi tutta la Costa emiliano-romagnola.

Uniche eccezioni sono 19 punti di rilevazione – su 98 -, interessate più di altri dagli effetti dell’alluvione che ha coinvolto diversi corsi d’acqua con afflusso a mare.

In particolare, i parametri risultati non conformi sono: Escherichia coli nelle acque prospicienti Marina Romea, Casalborsetti Nord, Casalborsetti Sud, Casalborsetti camping, Marina Romea tratto 100 metri foce Lamone nord, Marina Romea tratto 100 metri foce Lamone sud, Bassona – nord foce Bevano; si tratta appunto di tratti di mare vicino a foci dei fiumi (Canale destra Reno, Lamone, Bevano). Ed Enterococchi a Marina di Ravenna, Marina di Ravenna Sud, Lido Adriano, tratto 200 m sud confine poligono di tiro Foce Reno, tratto 1,4 km a sud della Foce dei Fiumi uniti, Cervia Milano Marittima (tratto di 100 metri a nord del porto canale di Cervia) e Cervia (tratto di 50 m a sud del porto canale di Cervia), sempre nel Ravennate; San Mauro Mare Sud, San Mauro mare Nord e Savignano a Mare in provincia di Forlì-Cesena; due tratti nel comune di Goro (FE), i punti A e B dello Scanno di Goro.

Situazioni, come accaduto in occasioni passate legate al maltempo, probabilmente destinate a rientrare già nei prossimi giorni.

Per esse verranno emanate dai sindaci ordinanze di non balneabilità fino al rientro al di sotto delle soglie previste.

Per questi tratti di mare, infatti, verranno ripetute le analisi, già da oggi, fino a quando i parametri non risulteranno appunto conformi.

“I risultati delle analisi- ha commentato l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini- mi pare che certifichino lo stato di buona salute del nostro mare, con alcune criticità in alcuni tratti limitati. Purtroppo, sono le conseguenze dell’alluvione, che ha causato in alcuni punti valori superiori alla norma, facendo scattare solo in questi tratti il divieto di balneazione. Ma, ripeto, il quadro della situazione del nostro mare è positivo, e confidiamo che il rientro nei parametri di quei tratti di mare sia questione di poco. La Riviera è pronta, come sempre e come è tradizione, ad accogliere gli ospiti nel migliore dei modi”.

















Ultime notizie