domenica, 16 Giugno 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeBolognaRiaperture parziali della Secante di Cesena e della SS65 “della Futa” a...





Riaperture parziali della Secante di Cesena e della SS65 “della Futa” a Livergnano (BO)

SS65 – della Futa

Anas (Gruppo FS Italiane) ha riaperto al traffico la strada statale 726 “Secante di Cesena” in direzione Forlì.

Il personale Anas è al lavoro per riaprire al traffico, il prima possibile, anche il tratto incluso dallo svincolo n.5 (km 31,500) allo svincolo n.3 (km 26,700) per chi viaggia in direzione Rimini.

La strada statale 65 “della Futa” è riaperta al traffico – in orario diurno – a Livergnano, nella Città Metropolitana di Bologna. Il transito è consentito dalle 6 alle ore 22 nel tratto incluso tra il 90 al km 84,200. In orario notturno (dalle 22 alle 6 del mattino successivo) la strada è aperta al traffico solo ai mezzi di soccorso ed emergenza. Per motivi di sicurezza lungo la SS65 è disposto, h24, il divieto di transito ai cicli e ai motocicli.

Resta attiva la chiusura al traffico della statale 65 a Loiano – dal km 76,400 al km 72,600 con deviazione del traffico su viabilità secondaria.

Anas, dalla scorsa settimana, sta agendo sul territorio su più fronti: monitorando i versanti e le situazioni di criticità idraulica attuando, quando necessario, chiusure in via precauzionale o modifiche temporanee alla circolazione; eseguendo le attività e i lavori necessari per ripristinare le condizioni di sicurezza e poter riaprire l’arteria stradale al traffico nel minor tempo possibile; realizzando le ispezioni approfondite dei ponti, viadotti e gallerie interessati dal maltempo, per verificare lo stato dell’arte; e per dare avvio alle progettazioni.

Il personale Anas inoltre – lungo tutte le arterie statali della regione – continua a gestire tutte le attività ordinarie come il ripristino urgente delle buche, la gestione della viabilità, ad esempio in caso di incidenti, oltre alle attività di sorveglianza.

Lungo le 5 arterie stradali chiuse al traffico il transito è sempre consentito a tutti i mezzi di soccorso ed emergenza. Al fine di consentire la sicurezza stradale e monitorare costantemente i versanti ed i corsi d’acqua, i tratti sono inoltre presidiati.

 

Situazione viabilità alle ore 16:30 di giovedì 25 maggio:

La SS 67 è chiusa al traffico – per frane e smottamenti – nel comune di Portico e San Benedetto (FC), nei pressi del km 146,700, del km 148 e nei pressi del km 154,400; a Rocca San Casciano è disposta la chiusura nei pressi del km 163,800 e nel comune di Dovadola, nei pressi del km 168,600 e del km 170,400.

La strada statale 71 “Umbro Casentinese Romagnola” è chiusa al traffico – per frane e smottamenti – dal km 226,800 al km 233,400 nei comuni di Sarsina e Quarto con deviazione del traffico sulla SS3 bis (E45) e fino al 29 maggio, sulla SS71 è inoltre disposto il divieto dei mezzi pesanti tra San Piero in Bagno e Quarto.

La strada statale 623 “del Passo Brasa” è chiusa al traffico, per frana, a Castel D’Aiano (BO) dal km 64,400 al km 64,600.

 

Limitazioni e modifiche per mezzi pesanti:

Sulla SS 623 divieto di transito dei mezzi pesanti presso a Zocca (BO). I veicoli pesanti con massa superiore alle 3,5 tonnellate vengono deviati sulla viabilità secondaria dal km 23,100 al km 63,200.

Fino a lunedì 29 maggio Anas ha ridotto il tratto soggetto al divieto di transito ai mezzi pesanti sulla SS 3 bis “Tiberina” (E45).

la modifica alla circolazione sulla E45 è valida per i mezzi con massa superiore alle 3,5 tn (ad eccezione dei mezzi di soccorso ed emergenza) che viaggiano in direzione Ravenna nel tratto incluso tra gli svincoli di Bagno di Romagna e Sarsina. A Sansepolcro è invece attivo il filtraggio dei mezzi pesanti con lunga percorrenza

I mezzi pesanti in transito sulla E45 in direzione Cesena/Ravenna che devono raggiungere località a nord di Bagno di Romagna sono deviati con uscita obbligatoria allo svincolo di Sansepolcro, con prosecuzione sulla SS73 in direzione Arezzo per poi utilizzare l’autostrada A1.

















Ultime notizie