martedì, 6 Dicembre 2022
23.7 C
Comune di Sassuolo
HomeAmbienteGuastalla: ordinanza sindacale per la riduzione del periodo di esercizio degli impianti...




Guastalla: ordinanza sindacale per la riduzione del periodo di esercizio degli impianti termici

Premesso che il Ministero della Transazione Ecologica, con il Piano Nazionale di contenimento dei consumi di gas del 06/09/2022 ha previsto, al fine dell’abbattimento dei consumi di gas naturale, l’introduzione di limiti di temperatura, di ore giornaliere di accensione e di durata del periodo di riscaldamento, e che l’art. 5 del DPR nr. 74/2013 attribuisce ai Sindaci, con propria ordinanza, la facoltà di ampliare o ridurre, a fronte di comprovate esigenze, i periodi annuali di esercizio e la durata giornaliera di attivazione degli impianti termici, nonché stabilire riduzioni di temperatura ambiente massima consentita nei centri abitati e sia nei singoli immobili; considerato che le temperature registrate dalle stazioni meteorologiche di ARPAE Emilia-Romagna permangono al di sopra della media stagionale e che l’Amministrazione comunale di Guastalla si è sempre dichiarata sensibile ai temi della sostenibilità ambientale e della qualità dell’aria e da anni ha intrapreso azioni volte a mitigare le emissione climalteranti, con un atto specifico (ordinanza n. 186 del 02/11/2022), il sindaco di Guastalla, Camilla Verona, ordina la riduzione del periodo di esercizio degli impianti termici a combustione ad uso riscaldamento, posticipando l’accensione a lunedì 7 novembre.

 

L’ordinanza non si applica:

a) agli edifici adibiti a ospedali, cliniche o case di cura e assimilabili, ivi compresi quelli adibiti a ricovero o cura di minori o anziani;

b) agli edifici adibiti a piscine, saune e assimilabili;

c) agli edifici adibiti ad attività industriali ed artigianali e assimilabili, nei casi in cui ostino esigenze tecnologiche o di produzione.

Il sindaco di Guastalla ordina altresì ai competenti organi di vigilanza di adottare le opportune misure di controllo per il rispetto della ordinanza, la cui inosservanza comporta l’applicazione delle sanzioni previste dalla legge.

 
















Ultime notizie