A Frassinoro è in corso di completamento la prima pista da biathlon dell’Appennino, disciplina olimpica e sport invernale che combina lo sci di fondo con il tiro a segno con la carabina. Il progetto, finanziato con fondi regionali e Pnrr, sarà presentato domenica 26 giugno alle ore 16,00 a Frassinoro in occasione del Summer biathlon festival, promosso da Imso ceramiche, con la presenza, tra gli altri dell’atleta olimpionica Dorothea Wierer, del presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, del presidente della Fisi Flavio Roda e del giornalista Leo Turrini.

Il festival sarà anche l’occasione per presentare la nuova edizione del trofeo Imso ceramiche, competizione di skiroll che si svolge dal 2012, interrotta a causa della pandemia e che dal prossimo anno tornerà ad essere disputata, proprio sul nuovo impianto da biathlon.

«Non vedo l’ora di poter utilizzare questo nuovo impianto che ospiterà il trofeo Imso ceramiche – sottolinea l’atleta campionessa olimpica Dorothea Wierer – a cui ho partecipato fin dal 2012. Ora che sono quasi conclusi i lavori della pista da skiroll, sono curiosa di poterla provare, anche perchè ho bellissimi ricordi delle edizioni passate e penso possa essere un importante occasione di promozione per questo sport».

Il sindaco di Frassinoro Oreste Capelli sottolinea che «il progetto Biathlon summer festival è un’iniziativa che punta a promuovere la conoscenza della disciplina, sia dal punto di vista turistico che produttivo, diventando un’occasione unica di promozione e visibilità per il nostro territorio. A Frassinoro abbiamo già dal 2018 una pista da skiroll, che grazie ai contributi del Pnrr e all’interesse di Imso ceramiche, stiamo trasformando nel primo impianto in appennino per il biathlon, che sarà pronto dall’estate 2023, così da essere utilizzato per gli allenamenti degli atleti anche in vista delle olimpiadi invernali di Milano Cortina del 2026».

Frassinoro vanta un’importante tradizione agonistica nello sci di fondo nazionale e più recentemente nel biathlon internazionale. Dalla società sportiva di Frassinoro hanno infatti preso il via numerosi skiman,  come Simone Biondini, tecnico della nazionale italiana, Alessandro Biondini, già skiman della nazionale italiana, Gianluca Marcolini, tecnico della nazionale norvegese e skiman più titolato al mondo, Federico Fontana team manager della nazionale Usa e Giovanni Ferrari, tecnico del biathlon statunitense.

Per Federico Fontana «tornare a disputare il trofeo Imso è un segnale positivo per questo sport e voglio ringraziare l’impegno dell’amministrazione comunale per la realizzazione del progetto della nuova pista, fondamentale per la diffusione del nostro sport».

L’appuntamento del 26 giugno, di cui Dorothea Wierer sarà la madrina, sarà quindi anche l’occasione per illustrare l’andamento dei lavori di costruzione dell’impianto e il progetto di promozione territoriale.

Il Biathlon prevede sia competizioni individuali che in squadra, ed oltre alle gare invernali esiste anche la versione estiva, praticata con skiroll.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013