La 37esima edizione del  Festival Nazionale ed Europeo del Teatro dei Ragazzi si chiude nel weekend di sabato 28 maggio e domenica 29 maggio con spettacoli e concerti.

Sabato 28 maggio alle ore 18,00 al Teatro Comunale di Marano andrà in scena “Alice nel paese delle meraviglie” ispirato al romanzo Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll a cura della Scuola di Teatro di Vignola mentre alle ore 20:30, sempre al teatro comunale di Marano andrà in scena “Fa volare” e “Fa volare ancora” a cura degli alunni dell’istituto comprensivo Montecuccoli di Guiglia di Marano, della scuola secondaria di primo grado Quasimodo di Marano e alunni di tutte le classi di Marano. “Le favole ci fanno volare e sono recitate dai ragazzi ancora di più! Perché così ogni racconto si carica con l’animo di un ragazzo e ci porta tutti sopra le nuvole”.

Domenica 29 maggio il festival si concluderà alle ore 18:00 al teatro comunale di Marano con “Note da fiaba” a cura dell’Istituto comprensivo Carpi Zona Centro con la scuola secondaria di primo grado Pio ad indirizzo musicale unitamente all’orchestra Scià Scià di Cooperative Sociali Nazareno e al progetto “SI può FA RE”. Lo spettacolo è il risultato di una collaborazione consolidata di più realtà, come la classe prima E a indirizzo musicale (orchestra A.Pio), Orchestra Scià Scià (musicisti diversamente abili Cooperative Sociali Nazareno), progetto SI può FA RE (ragazzi con fragilità scolastiche Scuola A.Pio).

I ragazzi, guidati dalle professoresse Costanza Ghirardini e Maria Carotenuto reciteranno fiabe della tradizione tedesca, proposte in un dialogo tra le due lingue italiano-tedesco, creando così un connubio arricchente e di sicuro interesse. Il tutto  accompagnato dalle esecuzioni musicali delle orchestre.

Alle 20.30 sempre al teatro di Marano andrà in scena l’evento conclusivo della rassegna, con interventi e letture di Alberto Bertoni e Roberto Alperoli e gli Interventi musicali di Duo Sconcerto, mentre a seguire ci sarà

“E’ silenzio che vuol diventare musica…” spettacolo a cura dell’Istituto comprensivo Carpi Zona Centro con la scuola secondaria di primo grado Pio ad indirizzo musicale unitamente all’orchestra Scià Scià di Cooperative Sociali Nazareno e al progetto “SI può FA RE”.

Lo spettacolo è il risultato di una collaborazione consolidata di più realtà e i ragazzi, guidati dalla Professoressa Miriam Colasante leggeranno testi da loro prodotti e testi d’autore sul tema dell’amicizia. Il tutto accompagnato dalle esecuzioni musicali delle orchestre A.Pio e Scià Scià unite ai ragazzi del progetto SI può FA RE in un’unica grande orchestra. Le musiche proposte hanno l’obiettivo di amplificare le emozioni e gli affetti trasmessi dalle letture. Tutte le realtà coinvolte hanno creato il loro spettacolo con fantasia e sintesi di stili e diventa occasione per coinvolgere nello spirito di queste arti senza frontiere giovani e meno giovani.

Per informazioni è possibile visitare il sito www.maranofestival.it o scrivere a festival@comune.marano.mo.it



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013