Su di un social ha posto in vendita capi d’abbigliamento e scarpe sportive a prezzi assolutamente convenienti, ma una volta incassato il corrispettivo richiesto, non ha più dato risposta, bloccando il contatto dell’acquirente. Un 32enne residente nella provincia di Bari, identificato grazie alle indagini telematiche dei carabinieri della stazione di Reggiolo, è stato quindi denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia quale presunto autore del reato di truffa.

La vittima, una 18enne abitante nel comune reggiolese, con l’intento di acquistare abbigliamento sportivo e un paio di scarpe sneakers ha risposto ad un annuncio trovato di un social. Dopo aver concordato modalità di pagamento e la spedizione di 8 pezzi tra capi d’abbigliamento e scarpe sportive, ha provveduto al pagamento del corrispettivo dovuto concordato in 120 euro. Con il passare del tempo, non vedendosi recapitarsi quanto acquistato e dopo non essere più riuscita a contattare il venditore, si è presentata ai carabinieri della stazione di Reggiolo formalizzando la denuncia. Dopo le loro indagini i carabinieri reggiani hanno indirizzato le loro attenzioni sull’odierno indagato, nei cui confronti sono stati acquisiti una serie di elementi di presunta responsabilità in ordine al reato di truffa per la cui ipotesi è stato quindi denunciato.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013