I fatti risalgono alla fine del mese scorso, quando una coppia di giovani si reca presso l’abitazione della vittima che, scesa in strada, viene affrontata in modo violento. La discussione, probabilmente maturata per questioni inerenti una precedente relazione tra la vittima e la stessa ragazza, è ben presto degenerata tanto che il giovane aggredito, dopo una serie di minacce, è stato colpito da un fendente inferto con un coltello che i due si erano portati dietro, oltre che da altro oggetto contundente. Inevitabile, terminata la discussione, il ricorso della vittima alle cure mediche dei sanitari del pronto soccorso del paese che, dopo averlo medicato, lo hanno dimesso con una prognosi di cinque giorni per la ferita causata dal coltello.

La ricostruzione dei fatti è toccata ai Carabinieri di Montecchio Emilia a cui il giovane si è rivolto per denunciare la vicenda. Una volta acquisiti tutti gli elementi, comprese alcune testimonianze, ipotizzando nei confronti dei due giovani i reati di minacce e lesioni personali in concorso, nei giorni scorsi i militari hanno provveduto a segnalare quanto accaduto alla Procura della Repubblica di Reggio Emilia che dovrà ora vagliare esattamente i fatti. Spetterà poi al Giudice valutare le reali responsabilità dei due indagati.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013