“Per intercettare e attrarre le risorse del PNRR sono indispensabili conoscenze e competenze specifiche in ambito digitale – afferma la presidente dell’Unione Camilla Verona, sindaco di Guastalla – Il Master del 2021 è solo il primo importante percorso di una formazione continua che intendiamo perseguire per poter contare su funzionari e amministratori opportunamente preparati in materia”.

Facilitare le amministrazioni nei processi di cambiamento accelerati dalla pandemia – a partire dallo smart working fino alla realizzazione di progetti di trasformazione digitale nel territori – grazie allo sviluppo del necessario bagaglio di competenze e consapevolezza digitale che queste attività richiedono. È stato questo, negli ultimi due anni, l’obiettivo di SELF, il Sistema di e-Learning federato per la Pubblica amministrazione in Emilia-Romagna, ovvero la struttura organizzativa che la Regione ha adottato per la diffusione dell’e-Learning nella Pubblica amministrazione per lo sviluppo delle competenze dei dipendenti pubblici emiliano-romagnoli.

Tra febbraio e dicembre 2021 il SELF ha attivato un progetto di sviluppo delle “Competenze digitali per la PA”, sulla base del Syllabus elaborato dall’Ufficio per l’innovazione e la digitalizzazione del Dipartimento della funzione pubblica, mettendo a disposizione delle Unioni dei comuni convenzionate un percorso specifico articolato in diversi corsi per un totale di 128 ore di autoapprendimento. L’Unione dei Comuni della Bassa Reggiana, già da tempo attiva sul piano della transizione digitale, ha risposto a questa chiamata, offrendo l’opportunità di partecipare al Master non solo ai funzionari ma anche agli amministratori degli 8 comuni. Così, sindaci e assessori con delega al digitale dell’Unione hanno seguito il percorso, ottenendo un prestigioso Golden Badge per il più alto numero di persone coinvolte che hanno completato la formazione.

In particolare, per ogni corso del Master è stato rilasciato a tutti i partecipanti un Open Badge personale che permette loro di portare con sé la certificazione delle competenze sul proprio curriculum digitale e su tutte le principali piattaforme e-learning.

Best practice: premiata l’Unione Bassa Reggiana premiata

Il Percorso Master in SELF ha visto una interessante sperimentazione nell’Unione Bassa Reggiana che ha aperto tutti i contenuti agli amministratori del territorio, oltre che ai dipendenti comunali, come soggetti promotori di importanti processi di trasformazione digitale nelle organizzazioni pubbliche e non solo.

Il ruolo del sindaco delegato al Digitale in Giunta Unione, Matteo Benassi, ha rappresentato una leva fondamentale per il buon successo del percorso formativo; a ciò si aggiunge il coinvolgimento del Tavolo degli Assessori Comunali (degli otto comuni componenti l’Unione) con delega al Digitale.

“L’indirizzo di noi amministratori, anche nei comuni piccoli e medi e nelle loro forme di gestione associata, è un fattore chiave per favorire la consapevolezza dei territori sia agli obblighi normativi sul versante dell’amministrazione digitale sia rispetto alle opportunità per i cittadini e imprese, opportunità che per noi amministratori devono essere diritti da garantire – ha dichiarato il sindaco Matteo Benassi – Avere seguito in prima persona insieme agli assessori comunali il Master competenze digitali di primo livello mi e ci ha permesso di avere un quadro più chiaro dei nostri compiti e degli obiettivi strategici per la trasformazione digitale, anche alla luce del PNRR”.

A conclusione dell’esperienza, l’Unione Bassa Reggiana sotto la direzione di Elena Gamberini, ha raggiunto il più alto numero di persone coinvolte, in base al target previsto, con il 94% di partecipanti che hanno completato l’intero percorso e ottenuto tutte le competenze previste.

“Per ottenere il Badge Oro era necessario che almeno l’80% dei partecipanti completasse il percorso. Come Unione abbiamo raggiunto il 94% – continua Benassi – Un successo che testimonia quanto questo tema sia sentito e condiviso da tutti i comuni del distretto”.

“Questo Master – aggiunge la presidente dell’Unione Camilla Verona, sindaco di Guastalla – è solo il primo di una serie di proposte formative che intendiamo indirizzare a dipendenti e amministratori del territorio perché acquisiscano conoscenze e competenze specifiche in ambito digitale. Condizione ormai indispensabile per intercettare e attrarre le risorse del PNRR”.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013