Va in scena stasera alle ore 21 al Teatro Comunale di Guastalla “Pour un oui ou pour un non” di Nathalie Sarraute, proposto dalla Compagnia Orsini e Teatro degli Incamminati, con Umberto Orsini e Franco Branciaroli. Regia, scene e costumi di Pier Luigi Pizzi.

Come possono le parole “non dette” o le intonazioni ambigue provocare malintesi e guastare definitivamente l’amicizia di due vecchi amici? La commedia di Nathalie Sarraute, una delle più importanti scrittrici francesi della seconda metà del Novecento e che ha occupato un posto importante nell’alchimia tra teatro dell’assurdo e teatro del quotidiano, mette al centro della scena la forza delle parole in una ragnatela di incomparabile abilità.

Due amici si ritrovano dopo un non motivato distacco e si interrogano sulle ragioni della loro separazione, scoprendo che sono stati i silenzi tra le parole dette e soprattutto le ambiguità delle “intonazioni” a deformare la loro comunicazione, aprendola a significati multipli e variati. Ogni “intonazione” può essere variamente interpretata dalla disposizione d’animo di chi l’ascolta. Questo è il tema centrale di “Pour un oui ou pour un non”, titolo che si può semplicemente tradurre con “Per un sìi o per un no” ma che in realtà significa molto di più e che nella nostra lingua ha solo un’apparente valenza speculare.

Biglietti da 7,00 a 22,00 euro. Info: telefono: 0522- 839756/61 – e-mail: ufficiocultura@comune.guastalla.re.it



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013