Dalla Fondazione di Modena 40mila euro a disposizione delle società sportive per favorire l’inclusione sociale e l’inserimento di ragazze e ragazzi con disabilità all’interno dei propri gruppi squadra.

L’Amministrazione comunale di Castelnuovo Rangone ha partecipato al bando Personae indetto dalla Fondazione di Modena e con il progetto “Re-Attivamente” ha ottenuto un contributo economico pari a 40mila euro per promuovere lo sport tra i più giovani, in particolare ragazzi in età scolare (dalla primaria alla secondaria di primo e secondo grado) con disabilità o provenienti da famiglie in situazioni di disagio economico; ai 40mila stanziati dalla fondazione di origine bancaria il Comune aggiungerà altri 10mila euro per un totale di 50mila euro da destinare a progetti promossi dalle associazioni del territorio.

Il Comune di Castelnuovo avrà il ruolo di coordinamento, supportato dall’Unione Terre di Castelli e dall’Istituto comprensivo Giacomo Leopardi, che si occuperanno di segnalare i soggetti da coinvolgere.

“Lo sport ha una grande funzione educativa e valoriale, con questo progetto – sottolinea Stefano Solignani, Assessore con delega allo Sport – vogliamo dare la possibilità di fare sport anche ai ragazzi che, per motivi economici o altro, non sono nelle condizioni di farlo. Come già fatto con interventi precedenti, vogliamo garantire il nostro sostegno alla comunità, specialmente le fasce più fragili per via della crisi sociale ed economica causata dalla pandemia”.

Le associazioni che partecipano al progetto con interventi dedicati all’inclusione sono L’Abito di Salomone, Castelnuovo FC, Judo Hidenobu Yano, Movimento è Salute, RGB Paddle, Scuola Pallacanestro Castelnuovo, Società Ginnastica Castelnovese e US Castelnuovo.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013