Per tutta la giornata il centro del paese, partendo da Via Canaletto fino a Villa Tusini, diventerà sede di mercatini, ambulanti e hobbisti, stand gastronomici, mostre, esposizioni e un’area dedicata ai bambini e alle scuole, organizzata dai comitati dei genitori. La manifestazione è organizzata dalla Pro Loco San Prospero in collaborazione con le associazioni di volontariato, i commercianti, i comitati genitori delle scuole ed è patrocinata dal Comune di San Prospero.

Tra le specialità che si potranno gustare nel corso dell’iniziativa, frittelle di riso e di baccalà, gnocco fritto, vin brulè, caldarroste, dolci, zampone e tanti altri prodotti tipici del territorio preparati dalle associazioni di volontariato. Per l’occasione anche i ristoranti del territorio proporranno menù dedicati al Patrono e alle eccellenze enogastronomiche locali.

“L’appuntamento con la Festa del Patrono – sottolinea Matteo Borghi, Assessore al Volontariato del Comune di San Prospero – rappresenta una tradizione molto sentita dai cittadini e in grado di attirare ogni anno migliaia di visitatori. A malincuore abbiamo dovuto rinunciare a organizzare l’edizione del 2020, ma quest’anno ripartiamo con grande entusiasmo. L’Amministrazione comunale inoltre ha deciso di non fare pagare il suolo pubblico agli ambulanti che parteciperanno, proprio per favorirli dopo un anno di grande difficoltà”.

 

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013