PAN DE RE 7 settembre

Dopo un anno di sospensione a causa dell’emergenza pandemica, torna finalmente nel centro di Guastalla (RE), cittadina sul Po che conserva il fascino di piccola capitale gonzaghesca, sabato 25 e domenica 26 settembre “Piante e Animali Perduti”, uno degli eventi italiani di maggior richiamo dedicati al giardinaggio, alla biodiversità e all’universo rurale. La manifestazione, che fin dagli inizi ha espresso una precisa vocazione ambientale e sociale, negli anni è divenuta un appuntamento di grande successo e nel 2019 ha registrato la cifra record di 40mila visitatori.

Quest’anno Piante e Animali Perduti, organizzata, a cura di Arvales Fratres – Vitaliano Biondi, dall’ Associazione Guastallese Gemellaggi ed Eventi con il patrocinio del Comune di Guastalla, festeggia la XXIV edizione con centinaia di espositori che sotto i portici secenteschi e nelle vie del centro propongono ai tanti appassionati varietà antiche e tradizionali di piante e fiori, artigianato e l’eccellenza della gastronomia oltre a un programma collaterale di incontri, conversazioni, mostre, laboratori. INFO: http://pianteanimaliperduti.it  papguastalla@gmail.com; tel. 0039 331 1260099.

Uno spazio importante del programma è dedicato ai bambini ai quali sono rivolte numerose iniziative. Siamo nel solco di una tendenza che cresce, il ritorno della campagna in città: Dagli orti sui tetti dei palazzi ai mercatini a chilometro zero, dai condomini che adottano l’arnia per le api fino ai comuni che affittano un gregge per potare i parchi pubblici. Se molti si lamentano che i bambini di città non sanno come si fanno le uova e non sanno distinguere un tacchino dopo una visita a Piante e animali perduti forse non sarà più così.
A Guastalla ci si propone di coinvolgere e sollecitare  anche i più piccoli  alla conoscenza della biodiversità, sostenibilità, rispetto dell’ambiente e degli animali. Perciò, Piante e Animali Perduti, impreziosisce il suo programma  di eventi, attività e mostre di animali orientate a creare la giusta consapevolezza nei bambini a diventare attori positivi nel preservare l’ equilibrio nella terra e nel rispettare l’ambiente.

Un appuntamento irrinunciabile è quello costituito dalle attività di educazione ambientale e animazione con gli asinelli,  condotte da Massimo Montanari. Quest’anno c’è una importante novità : inaugura l’Arena degli Asinelli. Si tratta di un ampio spazio in Piazza Repubblica, curato da Massimo Montanati, l’asinaro più famoso d’Italia e da Marino Alessandri,  dedicato solo ed esclusivamente agli asinelli e a i loro estimatori. In una arena circolare realizzata con balle di paglia e organizzata a gradoni, gli spettatori, piccoli e grandi, potranno vivere in diretta le varie fasi dell’evento no-stop.

Sia sabato che domenica gli asinelli saranno protagonisti di molteplici attività. La passeggiata a dorso d’asino è confermata e non potrebbe essere diversamente, ma avverrà all’interno dell’arena. All’interno ci sarà spazio contemporaneamente per circa una trentina di bambini che vivranno assieme l’evento imparando ad accudire l’asino, a strigliarlo, ad  alimentarlo.  Sarà  un veloce e divertente “corso di formazione” su come si accudisce un somarello, a come lo si monta in tutta sicurezza salendo in groppa nel modo più comodo. Una esperienza che consentirà il contatto diretto bambino-animale.

Ai bambini sarà poi offerta la possibilità di vedere da vicino nel prato di Palazzo Ducale conigli, galli, galline, capre, pecore, maiali, vacche, asini, oche, razze antiche come la pecora cornella e la vacca rossa reggiana. Una affollata fattoria creata l’obiettivo di avvicinare grandi e piccoli al grande patrimonio zoologico di casa nostra, spesso esposto al rischio di estinzione a causa della bassa resa o di difficoltà particolari nel processo di produzione.

Molti bambini sono entomologi dilettanti e scrutano con interesse quasi maniacale il mondo degli insetti, non sempre graditi coprotagonisti, se non antagonisti, delle nostre estati. Gli insetti sono veri indicatori della salute di un territorio. La loro protezione è sempre più urgente per il mantenimento della biodiversità e per la sopravvivenza dei vari ecosistemi. A “Piante e animali perduti”, Daniele Cavadini, affermato fotografo naturalista, illustrerà i loro particolari più sorprendenti con l’aiuto di fotografie e di esemplari vivi.

Spettacoli e magie poi saranno protagoniste grazie ad Agide Cervi fondatore di un museo unico al mondo, la casa e museo del Clown che si trova a Poviglio e ospita centinaia di clown dal naso rosso: clown di ceramica, in Capodimonte, in resina, in latta, vetro, cemento, in cartapesta, in legno. Cervi per l’occasione proporrà due spettacoli per famiglie. Il primo “Il circo più piccolo del mondo” realizzato con Piccoli automi a forma di clown, che il professore si è auto-costruito artigianalmente e giocattoli d’epoca conservati al museo. Lo spettacolo ha ricevuto il patrocinio del C.A.D.E.C. (club amici del Circo) e una lettera di congratulazioni dalla principessa Stephanìe di Monaco. Il secondo “Le magie del mago Agide” realizzate con gli attrezzi autocostruiti da Agide. Un occasione unica e irripetibile per conoscere la delicata poesia di un grande artista e far sorriderei i più piccoli.

Tornano anche i divertenti giochi tradizionali recuperati dal passato grazie alla partecipazione di tanti genitori. Un sano divertimento per i bambini e le loro famiglie che ritrovano il piacere del gioco all’aria aperta, della partecipazione creativa, della condivisione di piccoli traguardi comuni.

CAMPERISTI sosta 44°55’27.65″N 10°39’10.95″E(4) AA Via U.Foscolo. Camper service, WC Wash, elettricità 3 euro x 12 ore per 6 camper, pista ciclabile, illuminazione, parzialmente ombreggiata con distributore acqua refrigerata gratuita

PIANTE E ANIMALI PERDUTI:  Accesso alla manifestazione nel rispetto delle norme anti-covid. Ingresso €5.00 (ingresso gratuito: residenti nel Comune di Guastalla, ragazzi inferiori ai 15 anni, militari e forze dell’ordine, persone con disabilità con accompagnatore).

INFO: pianteanimaliperduti.it  facebook Piante Animali Perduti Guastalla  Instagram piante_animali_perduti  papguastalla@gmail.com; tel. 0039 331 1260099

COMUNE DI GUASTALLA UIT Informazione e Accoglienza Turistica tel. 0522 839763 uit@comune.guastalla.re.it



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013