Per la manifestazione ComiCittà, la mostra “L’Inferno a fumetti da Dante a Fellini” è allestita nel corridoio del primo piano del palazzo comunale di San Giovanni in Persiceto ed è aperta tutte le mattine dal lunedì al sabato dalle ore 8:30 alle ore 13:30, dal 25 settembre al 23 ottobre 2021, promossa dall’associazione BibliotechiAmo in collaborazione con l’Istituto Superiore Malpighi e l’Amministrazione comunale.

Inaugurazione sabato 25 settembre alle ore 11:00 alla presenza della docente Marina Campo per BibliotechiAmo e dei professori Paolo Forni e Elisabetta Roncarati, autrice del disegno del manifesto, per l’Istituto Malpighi.

La mostra nasce per commemorare Dante a 700 anni dalla morte e i 100 dalla nascita di Federico Fellini, le cui celebrazioni sono state spostate al 2021 per il Covid e, nel contempo ricordare la moglie Giulietta Masina nata cent’anni fa a San Giorgio di Piano. Attrice di molti film di Fellini, interprete di Gelsomina ne “La strada” a cui la Disney ha tributato un omaggio fumettistico con la storia di Topolino e Minnie disegnata da Giorgio Cavazzano e scritta da Massimo Marconi. L’inferno di Dante lo conosciamo, ma quello di Fellini? È quello presente nella storia “Il viaggio di G. Mastorna detto Fernet” dalla quale doveva nascere un film, che non si fece, nonostante fossero già state realizzate a Cinecittà alcune scenografie dipinte dal pittore Emanuele Taglietti di cui vi è un’immagine in mostra. La storia divenne un fumetto con lo story board di Federico Fellini ed i disegni e le chine di Milo Manara. Sull’Inferno di Dante si possono ammirare i fumetti della celebre storia di Guido Martina ed Angelo Bioletto “L’Inferno di Topolino” e la tavola a colori pubblicata sul “Diario degli Amici di Topolino”. Fumetti della Bonelli (in particolare Martin Mystère di Alfredo Castelli) e della Star; La Divina Commedia a Fumetti di Marcello Tolinelli, l’Inferno e Paradiso di Cristiano Zentilini (sul pocket horror con copertina di Giorgio Montorio, con sui autografo); i volumi nei quali i fumettisti si sono cimentati come illustratori: il disegnatore di DC e Marvel Gabriele Dell’Otto, Paolo Barbieri, ed anche stranieri: il famoso mangaka Go Nagai e tanti altri. L’inedito in Italia The Great Flood of Florence, la satira di Cattivik di Silver con i disegni di Giorgio Sommacal e i testi di Moreno Burattini, No Name creato da Davide Barzi (disegni di Oskar). Ed infine le immagini dei due giardini allestiti per la manifestazione Cervia Città Giardino: Il Giardino Diaboliko con Dante insieme a Diabolik ed Eva Kant ed il Giardino di Federico Fellini e Giulietta Masina con sullo sfondo, Amarcord. Per le scuole sono disponibili dei percorsi tematici realizzati in Power Point.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013